Bmw Serie 7: le edizioni speciali “Solitaire” e “Master Class”

Sulla base di Bmw 750Li xDrive, il programma Bmw Individual ha allestito sei esemplari per “Solitaire” e una sola unità per “Master Class”.

Bmw Serie 7: le edizioni speciali "Solitaire" e "Master Class"

Tutto su: BMW Serie 7

di Francesco Giorgi

30 maggio 2016

Sulla base di Bmw 750Li xDrive, il programma Bmw Individual ha allestito sei esemplari per “Solitaire” e una sola unità per “Master Class”.

Il 2016 rappresenta un’annata importante per Bmw: i cento anni dalla fondazione del marchio di Monaco di Baviera. Una celebrazione che viene salutata dai vertici Bmw come una occasione irripetibile per proiettarsi tecnologicamente verso il futuro, come è stato dimostrato con la presentazione – avvenuta nelle scorse settimane – di Bmw Vision Next 100, concept che prefigura una supercar elettrica realizzata in fibra di [glossario:carbonio] attraverso una tecnologia di stampa 4D che indicherebbe il discorso stilistico e tecnologico da improntare per la futura i9.

Per l’immediato, tuttavia, i vertici bavaresi offrono a un ristrettissimo club di enthsusiasts di Bmw una serie di edizioni speciali, “pescate” nella produzione di più alta gamma. Era stato così lo scorso aprile, con il lancio della edizione limitataThe Next 100 Years” allestita sull’attuale sesta generazione di Serie 7 presentata in anteprima lo scorso settembre al Salone di Francoforte 2015 e arricchita con una sofisticata dotazione tecnologica, a partire dall’ampio impiego di CFRP (Carbon – Fybre Reinforced Polymer), materiale fibrorinforzato con [glossario:carbonio] per l’abitacolo, al sistema di entrata e uscita dai parcheggi in completa autonomia, al dispositivo di controllo gestuale delle funzioni vettura , alla ricarica induttiva senza cavo per lo smartphone.

Ed è così con due serie ancora più esclusive: le edizioni speciali “Solitaire” e “Master Class“, entrambe realizzate – “rigorosamente” a mano” – dal programma di personalizzazione Bmw Individual, manifattura che permette di ottenere esclusive realizzazioni “su misura” per gli esterni e l’abitacolo, e la cui tiratura si conta sulle dita: soltanto sei esemplari per “Solitaire”, e un esemplare unico per “Master Class”. In totale, sette unità, tutte realizzate prendendo quale base di partenza Bmw 750Li xDrive, versione che a sua volta rappresenta lo stato dell’arte per la gamma di Serie 7, ammiraglia del marchio bavarese.

Ciascuno dei sei esemplari di Bmw 750Li xDrive “Solitaire” può essere ordinato, indica Bmw, con una livrea che si articola su due tinte esclusive: “Individual Metallic Black Gold” e “Individual Metallic Solitaire White“, nuance ottenute mescolando infinitesimali pagliuzze di vetro nella vernice e che, dal punto di vista visivo, regalano all’osservatore una finitura del tutto inedita, e presumibilmente piuttosto difficile da replicare. Un monogramma che riproduce, stilizzato, un diamante, viene collocato ai montanti posteriori. Una sensazione di opulenza deriva dall’analisi dell’allestimento dell’abitacolo: rivestimenti in pelle Merino pieno fiore in una tinta chiamata “Tartufo”, e accenti in Alcantara, oltre a specifici inserti decorativi e nuovi vani portaoggetti (a loro volta rivestiti in pelle a contrasto). Anche il vano bagagli si mantiene all’altezza dell’allestimento: è infatti anch’esso interamente rivestito in [glossario:alcantara] (e non sarà facile, per ciascun acquirente, convincersi a collocarvi borse e valigie senza timore di “rovinare” il pregiato rivestimento).

L’identità si completa con una targhetta in argento, che contiene la numerazione progressiva di ciascun esemplare e viene collocata nella consolle centrale, e con la possibilità di ottenere inserti diamantati sulla plancia e ai pannelli porta.

Ciò che non cambia, nell’allestimento “Solitaire” e “Master Class“, è l’impostazione powertrain: sotto il cofano, entrambe le edizioni speciali mantengono il 4.4 V8 turbocompresso ed equipaggiato con l’esclusiva tecnologia di [glossario:sovralimentazione] Bmw Twinpower Turbo, che eroga 450 CV e 650 Nm di coppia massima e permette alla vettura, nonostante dimensioni da “transatlantico” (oltre 5,2 m di lunghezza, quasi 2 m di larghezza e 2.555 kg di peso), una velocità massima di 250 km/h (autolimitati) e un tempo di accelerazione nell’ordine di 4,4 secondi per passare da 0 a 100 km/h.