McLaren: c'è una hypercar elettrica nel futuro di Woking?

Secondo alcuni rumors dal Web, nella nuova lineup che McLaren lancerà entro il 2022 potrebbe esserci spazio per una supercar a zero emissioni.

McLaren P1 al Salone di Ginevra 2013

Altre foto »

La gamma McLaren viene organizzata su tre classi: "Ultimate series" (P1 e P1 GTR), "Super Series" (650S, 675 LT) e "Sport Series" (570S, 570GT). E per il futuro, indicano alcune indiscrezioni captate in queste ore dal Web, la factory di Woking potrebbe portare al debutto una hypercar a trazione 100% elettrica da chiamare quale erede di P1.

La notizia attende conferma da parte dei vertici McLaren, tuttavia la novità potrebbe agganciarsi alle anticipazioni relative al programma "Track 22", comunicato già nei mesi scorsi, che prevede lo sviluppo di una quindicina di nuovi modelli - ovviamente ad altissime prestazioni, ma con una decisa attenzione alle emissioni - da mettere in cantiere in un obiettivo a medio - lungo termine per McLaren.

Secondo una nota pubblicata in queste ore dal sito Web Jalopnik, una parte delle (ingenti: si parla di cifre vicine ai nove zeri) spese di investimento che l'azienda di Woking intende stanziare per la ricerca e la produzione di una nuova lineup di modelli potrebbero essere investite in uno studio di fattibilità su una inedita McLaren elettrica.

Non resta che attendere, dunque. Quello che è più probabile, al momento, riguarda una nuova strategia rivolta allo sviluppo di unità ibride, come l'amministratore delegato di McLaren, Mike Flewitt, aveva comunicato nelle scorse settimane.

L'attenzione verso le powertrain ibride per McLaren porta una data precisa: il 2022, anno nel quale - come indicato a suo tempo da Flewitt - la metà circa dei nuovi modelli che saranno prodotti nelle linee di montaggio di Woking disporrà della propulsione benzina - elettrico. Una tecnologia che deriverà anche dallo studio di una piattaforma da progettare specificamente per la tecnologia ibrida.

Il progetto "Track 22" era stato illustrato in anteprima all'inizio di marzo, in occasione del Salone di Ginevra. Come lo stesso amministratore delegato di McLaren Mike Flewitt aveva indicato, il "Track 22" prevede un investimento - monstre: ben 1,3 miliardi di euro nell'arco di sei anni: tale somma sarà destinata esclusivamente alla ricerca, allo sviluppo e alla produzione di una lineup di quindici nuovi modelli a marchio McLaren.

Contestualmente, anche i livelli di produzione per Woking sono destinati ad aumentare, secondo quanto anticipato dai "piani alti" di McLaren: si parla di raggiungere l'obiettivo delle 5.000 unità, un quantitativo pressoché triplo in confronto alle 1.654 McLaren prodotte nel 2015. Tuttavia, come era stato riportato all'inizio di questo mese, il traguardo di McLaren rivolto ai modelli di prossimo debutto riguarderà l'attenzione alle emissioni, finora contestualizzata alla ibrida P1: Howitt, a questo proposito, aveva indicato come Mclaren, dagli attuali 250 g/km di Co2 in media relativamente alla categoria "Sport series", "Scenderà a valori dimezzati già dal 2022".

Il primo risultato del "new deal" McLaren rivolto alle nuove tecnologie powertrain è atteso per il 2020, in occasione dell'annunciato debutto di una nuova supercar ibrida.

 

Se vuoi aggiornamenti su MCLAREN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 18 maggio 2016

Altro su McLaren

Apple punta alla McLaren, ma la Casa di Woking smentisce
Cronaca

Apple punta alla McLaren, ma la Casa di Woking smentisce

L'azienda di Cupertino potrebbe acquisire la McLaren per usufruire delle sue tecnologie e puntare alla guida autonoma.

McLaren 650S GT3: alla 24 Ore di Spa celebra la storia del marchio
Motorsport

McLaren 650S GT3: alla 24 Ore di Spa celebra la storia del marchio

Una inedita livrea che riprende i colori delle prime McLaren di metà anni 60 per una delle tre 650S GT3 del Garage 59 iscritte alla 24 Ore belga.

McLaren P1 EV, in arrivo la hypercar elettrica
Anteprime

McLaren P1 EV, in arrivo la hypercar elettrica

Il debutto della McLaren P1 elettrica si avvicina. La supercar a zero emissioni sarà in vendita a oltre 1.4 milioni di euro.