Nuova Audi A3 2016: debutta il restyling

La terza serie dell’Audi A3 si concede un restyling che ne affina l’estetica e ne arricchisce i contenuti meccanici e tecnologici.

Nuova Audi A3 2016: debutta il restyling

di Francesco Donnici

07 aprile 2016

La terza serie dell’Audi A3 si concede un restyling che ne affina l’estetica e ne arricchisce i contenuti meccanici e tecnologici.

La terza generazione dell’Audi A3 riceve un restyling di metà carriera dedicato a tutte le varianti di carrozzeria, ovvero la tre porte, la Sportback (5 porte), la Sedan (berlina quattro porte) e la cabriolet, senza dimenticare la variante sportiva S3 e quelle ecosostenibili rappresentate dalle versioni a metano g-tron e ibrida [glossario:plug-in] e-tron. Le prevendite del nuovo modello Audi partiranno a maggio, mentre le prime consegne sono previste dopo il periodo estivo.

Design: un nuovo e sofisticato “sguardo”

Dal punti di vista stilistico, la A3 restyling si rifà alla recente A4, sfoggiando un nuovo frontale dotato di gruppi ottici ridisegnati e dotati di luci Xenon plus di serie che in opzione possono essere sostituiti con i proiettori Led o le ancora più sofisticate luci a matrice di LED. I fari vengono separati da una nuova calandra single frame, più larga e con i contorni più generosi, mentre la parte posteriore dell’auto vanta luci riviste e un [glossario:estrattore] d’aria di inedita concezione. La vettura può inoltre essere personalizzata con una vasta serie di cerchi in lega disponibili in varie dimensioni e con 12 livree esterne che comprendono anche le inedite colorazioni Ara blue, Cosmic blue, Nano gray, Tango red, Vegas yellow e Daytona gray perlato.

Abitacolo e dotazione: debutta l’Audi virtual cockpit

Osservando l’abitacolo la prima cosa che salta all’occhio è l’introduzione del futuristico Audi virtual cockpit: si tratta di un grande schermo TFT da 12,3  pollici configurabile tramite un pulsante in modo da mostrare, a secondo delle esigenze del momento, la classica strumentazione analogica o quelle del sistema multimediale comprensivo di navigatore GPS, telefono e impianto audio. Anche il sistema di infotainment abbinato al display touch da 7 pollici comandabile con il nuovo touchpad, dotato di connessione internet LTE e integrabile con  MMI navigation e navigation plus (navigatore con mappe Google Earth, Google Street View ). Tra le novità più interessanti troviamo anche la nuova funzione di guida semi-autonoma Traffic Jam Assist che coadiuva il cruise control adattivo per effettuare manovre di sterzate  automaticamente con la vettura in coda fino a 65 km/h.

Motori: potenze da 115 a 310 CV

Le novità riguarda anche le motorizzazioni: la gamma dei benzina si apre con l’inedito tre cilindri 1.0 TFSI da 115 CV e 200 Nm, seguito dal 1.4 TFSI COD (con tecnologia cylinder on demand) da  150 CV e 250 Nm e dal potente 2.0 TFSI da 190 CV e 320 Nm abbinato alla trasmissione S tronic 7 marce. Passando alle unità diesel troviamo il 1.6 TDI da 110 CV con trasmissione 6 marce o doppia frizione 7 marce S tronic e il 2.0 TDI declinato negli step da 150 CV – 340 Nm e 184 CV – 380 Nm. Non manca la variante sportiva S3 equipaggiata dal 2.0 TFSI capace di sviluppare adesso 310 CV e 400 Nm di coppia massima, gestiti dal cambio S tronic, mentre chi vuole risparmiare e fare un favole all’ambiente può optare per la versione a metano A3 Sportback g-tron con 1.4 TFSI da 110 CV, oppure per la più sportiva ibrida [glossario:plug-in] A3 Sportback e-tron,, capace di sviluppare una potenza complessiva di 204 CV.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...