Aston Martin e Red Bull: insieme per una nuova hypercar

La Casa di Gaydon e la Scuderia austriaca si preparano a realizzare una hypercar forte della tecnologia utilizzata in Formula Uno.

Aston Martin e Red Bull: insieme per una nuova hypercar

di Francesco Donnici

18 marzo 2016

La Casa di Gaydon e la Scuderia austriaca si preparano a realizzare una hypercar forte della tecnologia utilizzata in Formula Uno.

Aston Martin debutta nella stagione 2016 del Campionato del Mondo di Formula Uno: la Casa di Gaydon è infatti il nuovo sponsor della Red Bull Racing e il logo del marchio della Casa inglese va ad impreziosire la livrea delle monoposto della Scuderia di Milton Keynes già a partire dal primo appuntamento di F1 che si tiene in Australia.

Ma la partnership tra Red Bull e Aston Martin non si fermerà ad una semplice sponsorizzazione, perché darà vita ad una nuova ed incredibile hypercar, conosciuto per il momento con il nome di progetto AM-RB 001. La vettura sarà sviluppata dal team della Casa di Gaydon guidato da Marek Reichman in collaborazione con gli uomini della scuderia anglo-austriaca diretti dal responsabile tecnico Adrian Newey. Dal frutto del loro lavoro nascerà qualcosa di veramente speciale ed inedito che raccoglierà l’eredità delle ultime Aston Martin Vulcan, vettura track day non omologata per la strada capace di sviluppare 800 CV e della One-77 da 750 CV.

La AA-RB 001 sarà prodotta in soli 99 esemplari venduti ad un prezzo di 900 mila euro, avrà un corpo vettura realizzato completamente in fibra di [glossario:carbonio] abbinato ad un abitacolo studiato per due persone, mentre dal punto di vista tecnico troveremo un sistema [glossario:ibrido] simile al KERS. Questa supersportiva, definita come la “vettura stradale definitiva” erediterà molto della tecnologia di Formula Uno utilizzata dalla Red Bull, a partire dall’aerodinamica, mentre il suo debutto sul mercato è previsto nel 2018.