Alfa Romeo Giulietta restyling al Salone di Ginevra 2016

A tenere compagnia all’ammiraglia del Biscione, le versioni aggiornate della Casa di Arese. Poche novità a livello estetico ed infotainment migliorato

Alfa Romeo Giulietta restyling al Salone di Ginevra 2016

Tutto su: Alfa Romeo Giulietta

di Cesare Cappa

02 marzo 2016

A tenere compagnia all’ammiraglia del Biscione, le versioni aggiornate della Casa di Arese. Poche novità a livello estetico ed infotainment migliorato

Dopo il clamore suscitato da Giulia, Alfa Romeo torna alla realtà con gli unici due prodotti che mantengono letteralmente la gamma. Al Salone di Ginevra 2016 la Giulietta e la Mito rinnovano il loro corso, aprendo la strada a quella che dovrebbe essere l’ultima fase della propria vita automobilistica. Un restyling e poco più per le due Alfa Romeo che, come di consueto, marcano il segno dei designer sulla porzione frontale. Lato A dove spicca il nuovo scudo Alfa Romeo. La volontà di somigliare a Giulia si percepisce pure dal carattere scelto per la grafica del nome modello.

Nonostante si tratti di prodotti differenti, seguono un filone simile quando si tratta di definire come impostare la gamma. In Europa la gamma Alfa Romeo Giulietta si compone di tre allestimenti: Giulietta, Giulietta Super e Giulietta Veloce (riservato al modello da 240 CV), oltre a due nuovi pack specifici (Veloce e Lusso).

Mentre a bordo è la sezione infotainment quella più ricca d’informazioni. Per entrambe, ma in formati differenti, la multimedialità si correda dell’ultima edizione dei sistemi Uconnect, che può contare sui servizi Uconnect Live che consentono, tramite il proprio smartphone, di essere sempre connessi mentre si guida. Dal punto divista delle motorizzazioni la Giulietta rilancia le proprie quotazioni con il turbodiesel da 1,6 litri e 120 CV.