Bmw: un nuovo “Competition Package” per M3 e M4

Un nuovo assetto e, sotto il cofano, potenza che sale a 450 CV: il “Competition Package” per M3 berlina ed M4 Coupé e Cabrio arriverà in primavera.

Bmw: un nuovo "Competition Package" per M3 e M4

di Francesco Giorgi

15 gennaio 2016

Un nuovo assetto e, sotto il cofano, potenza che sale a 450 CV: il “Competition Package” per M3 berlina ed M4 Coupé e Cabrio arriverà in primavera.

Più potenza, più aggessività e una guida più in sintonia con la filosfia progettuale dei modelli “high performance” di Monaco di Baviera. In poche parole: una serie di accessori progettati per fare risaltare la vocazione sportiva di Bmw M3 e M4. Per gli appassionati di potenza pura desiderosi di “spremere” ancora di più la già ragguardevole potenza del 3.0 biturbo sei cilindri, Bmw – da sempre attenta all’immagine sportiva delle proprie vetture – propone adesso un nuovo kit “Competition Package”.

Il “pacchetto” viene comunicato in queste ore, insieme alle immagini e alle caratteristiche tecniche: il debutto fra gli optional è fissato per la prossima primavera, e sarà disponibile per tutte le declinazioni: Bmw M3 berlina, Bmw M4 Coupé e M4 Cabrio; allo stesso modo, più avanti saranno comunicati anche i prezzi di vendita.

A livello di corpo vettura, che si presenta “di serie” già ampiamente rivisto da M Performance, il pacchetto “Competition Package” per Bmw M3 e M4 prevede soltanto un accento in nero lucido alla caratteristica griglia “a doppio rene” anteriore, ai gusci degli specchi retrovisori esterni, alle cornici dei finestrini e alla scritta identificativa del modello nella parte posteriore; all’interno, si segnala il montaggio di nuovi – e più leggeri – sedili anatomici e la presenza di cinture di sicurezza con le caratteristiche strisce “Bmw M”. I cerchi di serie vengono sostituiti da un set di cerchi da 9×20 all’anteriore e 10×20 al posteriore a disegno multirazze (da notare che il layout è una “eredità” del disegno di Bmw M4 Gts), pronti per il montaggio di pneumatici rispettivamente da 265/30 R 20 e 285/30 R 20.

L’assetto, riprogettato nel programma “Competition Package” in funzione delle aumentate prestazioni e di una più elevata maneggevolezza della vettura, propone l’adozione di nuove molle, ammortizzatori ritarati e barre antirollio maggiorate, insieme a una nuova programmazione delle modalità di guida “Comfort”, “Sport” e “Sport+”. In base a queste modifiche, chiamate a una risposta sostanzialmente diversa della vettura in base alle caratteristiche della strada e delle condizioni di marcia, anche il differenziale attivo “M”, nel quale agisce il sistema Dsc di controllo della stabilità, sono stati oggetto di un aggiornamento attraverso una programmazione ad hoc dei moduli elettronici di gestione.

Sotto il cofano, il potente 3 litri (2.979 cc) a sei cilindri in linea sovralimentato con l’adozione della tecnologia M Twin Power Turbo – che prevede lo studio di specifici valori di [glossario:sovralimentazione] e di fasatura delle valvole di aspirazione e scarico – riceve, attraverso il kit “Competition Package“, un aggiornamento alla mappatura della centralina e l’adozione di un nuovo impianto di scarico sportivo dotato di terminali “black chrome”. La potenza dell’unità powertrain di Bmw M3 e M4, così rivista attraverso il “Competition Package” e sempre abbinata al cambio manuale a sei rapporti (a richiesta è disponibile a sette rapporti e doppia frizione), passa da 431 a 450 CV.

Secondo quanto comunica Bmw a proposito dei valori prestazionali, l’accelerazione da 0 a 100 km/h passa da 4,1 a 4 secondi per Bmw M3 berlina e M4 Coupé, e da 4,4 a 4,3 secondi per Bmw M4 Cabrio.