Bmw: le novità al Salone di Detroit 2016

M2 Coupé, X4 M40i, la gamma "i" e le nuove soluzioni di Bmw ConnectedDrive: sono le "voci" che animeranno lo stand Bmw all'imminente NAIAS 2016.

Bmw M2 Coupé: immagini ufficiali

Altre foto »

Performance, ecosostenibilità e nuove soluzioni di auto connessa. Ecco, in estrema sintesi, le novità che Bmw presenterà all'imminente Naias 2016, il Salone di Detroit in programma dall'11 al 24 gennaio. La prima grande rassegna internazionale dedicata alle novità automotive vedrà il marchio di Monaco di Baviera presente con le anteprime ufficiali di M2 Coupé, X4 M40i e di alcune novità che fanno capo al sistema Bmw ConnectedDrive. Sarà presente anche la gamma "i" (i3 e i8).

Bmw M2 Coupé: la piccola ad alte prestazioni

Per la nuova Bmw M2 Coupé, anticipata lo scorso ottobre e il cui lancio è stato comunicato lo scorso fine novembre (per l'Italia il prezzo di vendita parte da 62.400 euro), Bmw rispolvera la propria tradizione nel segno delle compatte high performance: le origini e il carattere della nuova M2 Coupé possono ricondursi alla Bmw 2002 Turbo della prima metà degli anni 70 e proseguite nella leggendaria M3 E30 prodotta fra il 1985 e il 1992. Al Salone di Detroit, la M2 Coupé rappresenterà la punta di diamante per il marchio di Monaco di Baviera in fatto di immagine, sportività e tecnologia improntata alle elevate prestazioni.

La Bmw M2 Coupé mantiene la classica architettura Bmw: motore longitudinale e trazione posteriore. Più nel dettaglio, l'unità motrice è il 3.0 a sei cilindri in linea, sovralimentato mediante la tecnologia Bmw TwinPower Turbo; la potenza sviluppata dal 6 cilindri bavarese è di 370 CV e 46 Nm di coppia, che possono salire a 500 Nm per qualche secondo con la funzione Overboost. Il cambio è manuale a sei rapporti (a richiesta è disponibile l'automatico M Dkg a sette rapporti).

Riguardo al corpo vettura, la nuova Bmw M2 Coupé mette in evidenza un aggressivo bodykit - in linea con le finalità sportive del modello - che comprende un nuovo paraurti anteriore dotato di prese d'aria supplementari e un ampio splitter, modanature laterali sottoporta ("minigonne"), cerchi da 19" e, posteriormente, un nuovo diffusore che incorpora due coppie di terminali di scarico in acciaio inox. L'equipaggiamento di serie prevede una serie di dispositivi elettronici di ultima generazione, fra i quali sono da segnalare il servosterzo "Servotronic M", il differenziale attivo M e il Dynamic Stability Control abbinato all'M Dynamic Mode.

Di rilievo le prestazioni su strada comunicate da Bmw: la nuova M2 Coupé raggiunge una velocità massima di 250 km/h (autolimitati), che possono aumentare a 270 km/h se la vettura viene equipaggiata con lo specifico "M Driver's Package"; l'accelerazione da 0 a 100 km/h, anche grazie all'azione esercitata dal Launch Control, richiede 4,3 secondi.

Bmw X4 M40i: nuovo ingresso fra i Suv sportivi

La seconda novità che animerà lo stand Bmw al Salone di Detroit è rappresentata dalla X4 M40i, evoluzione in chiave "high performance" di Bmw X4, modello a suo tempo sviluppato come gamma più sportiva rispetto a X3. La nuova Bmw X4 M40i porta la firma illustre di "M Performance", la Divisione del marchio di Monaco di Baviera specializzata nella produzione di kit estetici e aerodinamici, impianti frenanti e assetti per conferire alla produzione Bmw un carattere più dinamico.

Anche la nuova Bmw X4 M40i viene equipaggiata con il 3.0 (2.979 cc) a 6 cilindri a tecnologia Bmw TwinPower Turbo, che sviluppa una potenza di 360 CV (fra 5.800 e 6.000 giri/min) e 465 Nm di coppia massima fra 1.350 e 5.250 giri/min. La trazione è integrale secondo il consueto sistema xDrive, specifico di Bmw, con prevalenza di coppia motrice al retrotreno

Il corpo vettura della nuova Bmw X4 M40i prevede all'anteriore un nuovo paraurti dotato di prese d'aria di maggiori dimensioni e con griglie a nido d'ape, specifiche bandelle laterali sottoporta, nuovi cerchi in lega da 19" dal disegno a cinque razze (a scelta sono disponbili anche da 20" che montano pneumatici da 245/40 R20 all'anteriore e 275/35 R20 al posteriore), esclusivi gusci degli specchi retrovisori e nuovi terminali di scarico a finitura cromata nera. All'interno,  l'identità di partenza di Bmw X4 viene mantenuta in pieno. A rendere più sportiva l'immagine degli interni della nuova Bmw X4 M40i ci sono il volante sportivo a tre razze, "ovviamente" rivestito in pelle, la leva del cambio "M Performance", i sedili di forma anatomica (anch'essi rivestiti in pelle), un poggiapiede in alluminio per il conducente, battitacco esclusivi e la scritta "X4 M40i" collocata nella strumentazione.

Riguardo all'assetto, la vettura presenta un kit che comprende  barre antirollio maggiorate, un set sospensioni ritarate e ammortizzatori (adattivi) leggermente più rigidi e un camber più negativo all'avantreno, in modo da assecondare al meglio l'azione dello sterzo a sistema adattivo "Variable Sport Steering" e rendere la vettura ancora più pronta negli inserimenti in curva.

Bmw ConnectedDrive all'insegna del comfort e della sicurezza

Collegamenti in rete fra conducente, vettura e ambiente esterno: una tecnologia che riunisce sistemi di assistenza alla guida e servizi digitali in funzione della sicurezza e del comfort durante l'utilizzo della vettura. Al Salone di Detroit 2016, Bmw sarà presente con l'illustrazione delle più recenti soluzioni Bmw ConnectedDrive: dal "Remote Control Parking" a maggiori funzionalità del sistema "Driving Assistant", il "Bmw Night Vision" con "Dynamic Marker Light" e il dispositivo "Surround View" ora con rappresentazione in 3D, nonché un nuovo hotspot WiFi ultraveloce e una funzione di aggiornamento continuo delle mappe di navigazione.

Bmw i: soluzioni per la mobilità del futuro

Anche senza novità di rilievo, Bmw punta sulla nuova Divisione "i" per l'impostazione della mobilità eco friendly, una filosofia tecnologica sempre più di attualità. Non fa eccezione l'imminente Salone di Detroit, al quale Bmw parteciperà con l'esposizione delle già note i3 (a trazione totalmente elettrica) e i8 (a propulsione ibrida plug - in) oltre all'illustrazione dei servizi che fanno capo al progetto "360° Electric" - ora disponibili anche nella gamma ibrida plug in - e "ChargeNow" per offrire al cliente ampie possibilità di impiego dell'auto elettrica nella guida di tutti i giorni, attraverso agevoli soluzioni di connessione al Wallbox domestico per la ricarica delle batterie e un semplice accesso alla rete di colonnine per la ricarica.

Se vuoi aggiornamenti su BMW inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 21 dicembre 2015

Altro su BMW

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%
Tecnica

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

La Casa dell’elica ha dichiarato che lancerà la sua prima vettura 100% a guida autonoma con intelligenza artificiale nel 2021.

Drivenow: il car sharing di Bmw all’aeroporto di Milano Linate
Anteprime

Drivenow: il car sharing di Bmw all’aeroporto di Milano Linate

Il Car sharing premium del Gruppo Bmw allarga la sua area operativa con l’inclusione dell’aeroporto di Milano Linate.

Bmw: la ricarica intelligente per sfidare Tesla
Ecologiche

Bmw: la ricarica intelligente per sfidare Tesla

La Casa di Monaco ha presentato il nuovo BMW Digital Charging Service per la ricarica intelligente delle auto elettriche e ibride plug-in.