Nissan: una nuova supercar in arrivo

Potrebbe essere la nuova GT-R prevista per il 2020.

Presto la Nismo potrebbe produrre una nuova supercar, una vettura totalmente inedita, pensata per ammaliare il pubblico dei saloni, e che non deriverebbe dalla cattivissima Nissan GT-R, che conosciamo ed abbiamo imparato ad apprezzare per il suo carattere a dir poco esuberante.

Chiaramente, Hiroshi Tamura, Nissan Chief Product Specialist, ha recentemente affermato ai colleghi di Top Gear che Nismo è un Brand ancora troppo giovane ed ha bisogno di essere salvaguardato. Questo però non vuol dire che non sia ambizioso, come ha spiegato Bob Laishley, direttore del programma di sviluppo, che non ha nascosto la volontà di realizzare una supercar da costruire su misura.

Questa potrebbe essere la nuova GT-R, magari, con numerose proposte di personalizzazione, ma per saperlo bisognerà attendere il 2020, quando la sportiva dovrebbe arrivare sul mercato.

Nello stesso tempo però, Nismo è un Brand che deve estendersi anche in altri segmenti di mercato, come sta facendo con la gamma Nissan in Europa, dove troviamo anche la Juke con la sua variante sportiva griffata Nismo.

Se vuoi aggiornamenti su NISSAN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 07 dicembre 2015

Altro su Nissan

Nissan Navara, il pick-up giapponese si spezza in due?
Play

Nissan Navara, il pick-up giapponese si spezza in due?

Alcuni possessori del Nissan Navar hanno denunciato gravi problemi strutturali sul pick-up giapponese che potrebbe letteralmente spezzarsi in due.

Nissan punta sulla connettività per i propri clienti
Tecnica

Nissan punta sulla connettività per i propri clienti

La connettività è al centro della strategia che Nissan vuole implementare al fine di migliorare l'esperienza dei propri clienti.

Nissan e-NV200, arriva l’ufficio mobile ecosostenibile
Ecologiche

Nissan e-NV200, arriva l’ufficio mobile ecosostenibile

il veicolo elettrico Nissan e-NV200 si trasforma in un vero e proprio ufficio mobile in grado di rispondere alle necessità lavorative del futuro.