Porsche 911 Carrera 4 e 911 Targa 2016

La gamma della rinnovata Porsche 911 si allarga con le nuove varianti dotate di trazione integrale e con l’introduzione della versione Targa.

Porsche 911 Carrera 4 e 911 Targa 2016

Tutto su: Porsche 911

di Francesco Donnici

08 ottobre 2015

La gamma della rinnovata Porsche 911 si allarga con le nuove varianti dotate di trazione integrale e con l’introduzione della versione Targa.

La Porsche 911, cavallo di battaglia della Casa di Zuffenhausen è da ben 52 anni una delle sportive più apprezzate del panorama automobilistico internazionale, grazie ad un costante affinamento delle sue caratteristiche tecniche, unito ad un design senza tempo che non è mai stato stravolto per non snaturare l’essenza stessa della vettura. La storia di questa mitica sportiva teutonica continua conla gamma 2016 che viene arricchita dall’introduzione delle varianti a trazione integrale 911 Carrera 4 e 911 Carrera 4S – entrambe disponibile in versione  coupé che cabrio – e delle iconiche 911 Targa e 911 Targa S.

Tutte queste varianti abbracciano gli ultimi ritocchi stilistici che hanno interessato la 911 2016, a partire dalla modifica dei paraurti, fino ad arrivare ai proiettori di nuovo disegno. Le nuove versioni sopra citate vantano invece l’adozione di carreggiate allargate di ben 44 mm, senza tralasciare l’adozione della trazione 4×4 a controllo elettro-idraulico migliorata. Dal punto di vista tecnico segnaliamo anche l’introduzione delle ruote sterzanti posteriori capaci di migliorare l’handling della vettura e di diminuire raggio di sterzata di 0.4 metri.

La gamma 2016 della Porsche 911 porta in dote anche importanti novità sotto il cofano motore, dove troviamo l’inedito  propulsore [glossario:boxer] 6 cilindri 3.0 biturbo, declinato nella variante di potenza da 370 CV e 450 Nm delle versioni Carrera 4 e Targa 4 e in quella da 420 CV e 500 Nm di coppia massima delle versioni Carrera 4S e Targa 4S. Con il cambio doppia frizione PDK – disponibili per tutte le versioni, la Carrera 4 scatta da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi, mentre per la 4S bastano solo 3,8 secondi; le velocità di punta sono rispettivamente di 287 e 305 km/h. Nonostante l’aumento delle prestazioni, i consumi di carburante dichiarati nel ciclo misto sono scesi tra gli 0,8 a 1,2 litri.  Le nuove Porsche 911 2016 possono inoltre contare sulle sospensioni adattive PASM (Porsche Active Suspension Management) offerte capaci di offrire un [glossario:baricentro] più basso di 10 mm rispetto  alle precedenti versioni.

Scegliendo il pacchetto opzionale “Sport Chrono“, le nuove Porsche 911 possono vantare la presenza di un sistema che permette di scegliere tra quattro diverse modalità di guida, proprio come sulla potentissima hypercar ibrida 918 Spyder. Tramite una manopola posizionata sul volante è possibile settare le modalità “Sport Plus“, “Normal“, “Sport” e “Individual” che intervengono sul comportamento del cambio, dello sterzo, del motore e delle sospensioni.