2010: per la Fiat sarà l’anno della low cost

Per il 2010 è attesa la produzione della “super economica” a marchio Fiat. Verrà prodotta in Serbia, negli stabilimenti della Zastava

2010: per la Fiat sarà l'anno della low cost

di Francesco Giorgi

29 settembre 2009

Per il 2010 è attesa la produzione della “super economica” a marchio Fiat. Verrà prodotta in Serbia, negli stabilimenti della Zastava

.

La Fiat è pronta a entrare nel competitivo settore delle vetture low cost, seguendo una strategia simile a quella intrapresa negli anni scorsi dalla Renault, che commercializza le vetture più economiche attraverso la controllata Dacia. Entro due mesi, negli stabilimenti della Zastava di Kragujevac in Serbia, inizierà la preparazione per l’avvio della produzione un modello di classe “super economica” a marchio Fiat.

L’annuncio è stato dato ieri da Mladan Dinkic, Vicepresidente del Governo serbo e Ministro dell’Economia, al termine di un incontro con alcuni funzionari del Lingotto. Il rappresentante del Parlamento di Belgrado ha riferito che la produzione di una nuova vettura low cost dovrebbe partire all’inizio del 2010.

Per questa operazione, la Fiat ha operato un investimento di 800 milioni di euro, necessari all’adeguamento degli impianti di Kragujevac per la vettura che segnerà l’ingresso ufficiale del Lingotto nel settore delle auto low cost.

E’ ancora presto per anticipare su quale base sarà realizzata la vettura prodotta dalla Zastava. Si può pensare che sfrutterà la stessa base della “medio – piccola” che, all’inizio del 2010, sarà presentata in Brasile e che si verrebbe a collocare, quanto a dimensioni esterne, fra la Panda e la Punto. Il nome scelto per questa vettura sarebbe Uno (tuttora prodotta in Brasile, pur con qualche aggiornamento).

Nessuna indiscrezione riguardo a una possibile produzione della Topolino, la citycar che avrebbe dovuto essere prodotta dalla Zastava e che, al momento, si trova “congelato”.