Land Rover: il mini SUV LRX sul mercato entro il 2010

La Casa inglese conferma la produzione del SUV compatto derivato dal concept LRX. Realizzato in Inghilterra, sarà venduto in 100 Paesi

Land Rover: il mini SUV LRX sul mercato entro il 2010

Tutto su: Land Rover

di Lorenzo Stracquadanio

25 settembre 2009

La Casa inglese conferma la produzione del SUV compatto derivato dal concept LRX. Realizzato in Inghilterra, sarà venduto in 100 Paesi

.

Land Rover ha confermato ufficialmente la produzione di una vettura di serie derivata dal concept LRX. Il nuovo mini-SUV dovrebbe essere pronto il prossimo anno, andando ad affiancare la gamma Range Rover nel 2011.

Derivata dal prototipo presentato in anteprima al Salone di Detroit lo scorso anno, l’auto sarà la Range Rover più piccola, leggera ed efficiente in termini ambientali mai prodotta dalla Casa automobilistica inglese di proprietà di Tata Motors.

Il SUV compatto, disegnato e progettato interamente nel Centro design e stile di Land Rover a Gaydon, sarà costruito nello stabilimento di Halewood per essere poi commercializzato in oltre 100 Paesi.

Gerry McGovern, Design Director Land Rover ha spiegato che la “vettura costituirà la naturale evoluzione della gamma Range Rover, facendo da complemento ai modelli esistenti e aiutando a definire un nuovo segmento; sarà inoltre molto fedele al concept LRX mantenendo i tratti stilistici tipici del design della casa”.

“La produzione della piccola Range Rover – ha affermato Phil Popham, Nanaging Director del marchio Land Rover – è un elemento di grande soddisfazione per i dipendenti, per le reti di vendita e per i clienti. È la dimostrazione di un forte impegno da parte nostra di investire nel futuro, continuando a produrre vetture sempre più innovative, caratterizzate da una straordinaria ampiezza di capacità, su ogni terreno, in qualsiasi condizione, che ha reso il marchio famoso nel mondo”.

Intanto Tata Motors ha comunicato la chiusura entro il 2014, proprio in Inghilterra, di un impianto Jaguar o Land Rover. La scelta – che sarà presa entro 12-18 mesi – cadrà sulla fabbrica di Castle Bromwich, che produce le vetture Jaguar, o su quella di Solihull, dove vengono realizzati modelli Land Rover. Gli impianti contano rispettivamente circa 2mila e 5mila dipendenti, mentre quello di Halewood sarà potenziato con l’assunzione di 800 nuovi posti di lavoro (oltre i 1.800 già esistenti) per seguire la produzione della versione di serie della LRX.