Rolls-Royce Wraith History of Rugby: esemplare unico

La storia del rugby, sport britannico per eccellenza, viene celebrata dal programma "Bespoke" con la Rolls-Royce Wraith "History of Rugby".

Rolls-Royce Wraith "History of Rugby": immagini ufficiali

Altre foto »

La potenza resta la stessa, esuberante a dispetto delle dimensioni non certo minimal del corpo vettura. Anche le rifiniture sono quelle, uniche, realizzate interamente a mano dagli artigiani di Goodwood. Ciò che cambia è l'allestimento generale della carrozzeria: è la inedita "History of Rugby" allestita sulla opulenta Rolls-Royce Wraith, e che viene presentata in queste ore insieme alle prime immagini ufficiali che ritraggono la vettura nell'area della Rugby School, fondata nel 1567 e dove la storia vuole che all'inizio del 19. secolo sia nato il rugby, in seguito al gesto di protesta di uno studente (William Webb Ellis) che in disaccordo con le regole del football prese la palla sotto braccio e la depositò sotto la porta.

La nuova Rolls-Royce Wraith History of Rugby è stata progettata come esemplare unico dal prolifico e superesclusivo programma di personalizzazione "Bespoke" scelto da molti clienti Rolls-Royce per rendere ciascuna delle Rolls che escono dalla factory di Goodwood un'opera d'arte su ruote a sé stante, e che negli ultimi mesi ha sfornato ben dieci realizzazioni fra serie speciali ed esemplari unici.

L'allestimento scelto per la superesclusiva Rolls-Royce Wraith History of Rugby mette in evidenza la carrozzeria verniciata nel tipico "Old English White", il bianco più classico fra le tinte della produzione automobilistica d'oltremanica, oltre ad essere il colore delle maglie della Nazionale di rugby; per creare un lussuoso contrasto, ci sono gli accenti cromati della classica griglia anteriore, le maniglie porta e le cornici dei finestrini laterali. All'interno, la vettura esibisce rivestimenti in tinta madreperla con particolari in "Navy Blue". Una "English Rose", simbolo della Nazionale di rugby, è stata collocata all'interno della plancia e, ricamata, su ciascun poggiatesta.

Come avvenuto nelle precedenti personalizzazioni esclusive che fanno parte del programma "Bespoke", anche nel caso della Rolls-Royce History of Rugby le modifiche riguardano esclusivamente l'immagine della vettura. Sotto il cofano, la enorme coupé di Goodwood mantiene il collaudato V12 da 6,6 litri abbinato al cambio automatico a otto rapporti; con 632 CV e 800 Nm di coppia massima già a 1.500 giri/min per una velocità massima (autolimitata) di 250 km/h e un tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi, la Wraith è la Rolls-Royce più potente mai prodotta dal marchio di Goodwood: lo dimostra il miglior tempo fatto spiccare recentemente al Goodwood Festival of Speed, dove la Wraith, a una media di 170 km/h, ha completato il giro di 1,86 km del tracciato inglese in 57,2 secondi, davanti a Maserati GranTurismo MC Stradale Centennial Edition (seconda con 59 secondi netti), Bentley Continental GT (terza con 60,65 secondi) e Porsche 918 Spyder "Weissach", giunta quarta con un tempo di 61,37 secondi.

Se vuoi aggiornamenti su ROLLS-ROYCE WRAITH inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 23 settembre 2015

Altro su Rolls-Royce Wraith

Rolls-Royce Wraith Golden Yellow: esemplare unico Bespoke
Anteprime

Rolls-Royce Wraith Golden Yellow: esemplare unico Bespoke

Il programma Rolls-Royce dedicato alle personalizzazioni ha realizzato una Wraith in "total yellow" per un cliente privato.

Rolls-Royce Wraith "Overdose" by Spofec
Tuning

Rolls-Royce Wraith "Overdose" by Spofec

Nonostante i 2.800 kg di peso, la Wraith "Overdose" curata dalla Divisione Novitec specializzata in Rolls-Royce schizza da 0 a 100 in 4,2 secondi.

Rolls-Royce Wraith Palm Edition 999 by Mansory
Tuning

Rolls-Royce Wraith Palm Edition 999 by Mansory

Finiture in oro puro 24 carati per la coupé inglese