Melkus RS2000, "esotica" di Dresda

Il Salone tedesco saluta il ritorno, dopo 30 anni, della "Ferrari dell'est", come la Melkus veniva chiamata quando c'era la DDR

Una berlinetta super sportiva, dal sapore un po' rétro, destinata a pochi entusiasti che desiderano possedere nel proprio garage un prodotto esotico.

E' la rinata Melkus che è stata presentata al Salone di Francoforte. L'edizione 2009 della kermesse tedesca sarà anche ricordata per il ritorno, dopo 30 anni, di una vettura prodotta dal Costruttore semi - artigianale di Dresda, conosciuto nei decenni passati (quando la città faceva parte della DDR) con l'appellativo di "Ferrari dell'est".

La vettura presentata a Francoforte è la RS2000, equipaggiata con un motore Toyota da 1,8 litri turbocompresso da 270 CV, capace di una velocità massima di 250 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi, secondo i dati forniti al Salone dallo staff guidato da Sepp Melkus, nipote del fondatore della factory Heinz Melkus.

Viene parzialmente realizzata a mano, presenta una struttura in fibra di carbonio, che conferisce alla RS2000 un peso in ordine di marcia di 950 kg. Particolare interessante e che aggiunge un ulteriore "tocco" vintage all'insieme, l'apertura delle porte ad ala di gabbiano, soluzione sempre proposta dalla Melkus e che oggi, con la Mercedes SLS AMG dotata dello stesso sistema di apertura delle porte, sembra tornata in auge fra le super sportive di scuola mitteleuropea.

Dal punto di vista estetico, si nota una certa somiglianza fra la Melkus RS2000 e alcune Lotus, resa ancora più marcata dalla presenza dello stesso propulsore che equipaggia le berlinette di Hethel.

Ma è solo un'impressione, dato che la linea della RS2000 è, in generale, assai simile a quella della RS1000 che venne presentata 30 anni fa e che costituì, all'epoca, un temporaneo canto del cigno per la produzione dell'azienda di Dresda, fino allora incentrata sulla realizzazione di berlinette sportive e vetture di Formula 3 (quasi tutte equipaggiate con il 3 cilindri a 2 tempi DKW o con il Wartburg originario dell'altra Casa automobilistica della DDR).

Quanto alle cifre di produzione, la stessa Melkus ha anticipato che le RS2000 che usciranno dall'azienda di Dresda saranno... col contagocce: se ne prevede la realizzazione di soli 25 esemplari all'anno, a un prezzo di 107.500 euro ciascuno.

Se vuoi aggiornamenti su MELKUS RS2000, "ESOTICA" DI DRESDA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 21 settembre 2009

Vedi anche

Citroen: le novità per il Salone di Ginevra

Citroen: le novità per il Salone di Ginevra

Il Double Chevron punta sui prototipi C-Aircross Concept e SpaceTourer 4X4 E Concept, sul programma Citroen Advanced Comfort e su C3 WRC.

Bmw Serie 5 2017: primo contatto con la settima generazione

Bmw Serie 5 2017: primo contatto con la settima generazione

La nuova Bmw serie 5 sfoggia confort e finiture da ammiraglia e stupisce per i dispositivi elettronici dedicati alla guida semi-autonoma.

Nuova Kia Picanto 2017: piccola solo fuori

Nuova Kia Picanto 2017: piccola solo fuori

La piccola Kia Picanto si presenta completamente rinnovata con uno stile energico e contenuti completi per la categoria.