Volkswagen Golf Variant GTD: pronta per Ginevra

La variante station wagon della Golf si arricchirà della versione GTD, capace di offrire prestazioni sportive e consumi contenuti.

Volkswagen Golf GTD, nuove immagini ufficiali

Altre foto »

Volkswagen ha annunciato che svelerà in occasione del Salone di Ginevra 2015 (5-15 marzo 2015) la nuova Golf Variant GTD. La variante station wagon della celebre media tedesca si fregia per la prima volta della storica sigla GTD (Gran Turismo Diesel) che ha caratterizzato nel corso degli anni le versioni sportive della Golf equipaggiate con un propulsore diesel, capaci di offrire prestazioni brillanti unite a costi di gestione relativamente contenuti. La Volkswagen Golf Variant GTD debutterà sui mercati internazionali immediatamente dopo la sua presentazione fissata durante kermesse ginevrina e sarà offerta in Germania ad un prezzo di partenza pari a 31.975 euro (IVA 19%).

Meccanica: 184 CV e consumi contenuti

Questa "speciale" Golf Variant eredita il medesimo 2.0 litri TDI che equipaggia la Golf GTD due volumi, in grado di offrire una potenza di ben 184 CV e una coppia massima di 380 Nm. Secondo i dati dichiarati dal Costruttore, la vettura accelera da 0 a 100 km/h in soli 7,9 secondi, mentre i consumi nel ciclo misto si attestano sui 4,4l/100km. La vettura può essere abbinata ad un cambio manuale a sei marce o in alternativa al cambio doppia frizione DSG dotato di sei rapporti.

Estetica: forte presenza scenica

Esteticamente, la Variant GTD si distingue dalle altre versioni della station tedesca per numerosi dettagli dal carattere sportiveggiante. Nella zona anteriore troviamo un paraurti più muscoloso, fari bixeno e una mascherina a nido d'ape, mentre la vista posteriore sfoggia proiettori bruniti, il fascione paraurti di nuovo disegno che incorpora il doppio terminale di scarico in acciaio inox. Il kit estetico viene completato dalla presenza delle barre longitudinali sul tetto di colore nero e dal set di cerchi in lega Curitiba da 17 pollici che a richiesta possono essere sostituiti con quelli da 18 pollici. L'assetto dell'auto è stato abbassato di 15 mm per agevolare la guida sportiva e aumentare la tenuta di strada, mentre l'adozione dello sterzo progressivo assicura una maggiore precisione di guida e un comfort elevato nelle andature più tranquille.  

Abitacolo: sedili sportivi e dotazione di primo livello  

La grinta degli esterni viene ripresa anche nell'abitacolo, dove troviamo i sedili ad alto contenimento rivestiti con la classica tappezzeria a quadrettoni che distingue le versioni GTI e GTD della Golf. Nella dotazione offerta di serie troviamo inoltre la pedaliera sportiva in alluminio, i battitacco illuminati, il pomello del cambio sportivo e il volante a tre razze dotato di inserti in alluminio e comandi multimediali.

Se vuoi aggiornamenti su VOLKSWAGEN GOLF VARIANT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 29 gennaio 2015

Altro su Volkswagen Golf Variant

Volkswagen Golf Variant Alltrack 2.0 TDI 184 4MOT DSG: la prova su strada
Prove su strada

Volkswagen Golf Variant Alltrack 2.0 TDI 184 4MOT DSG: la prova su strada

Auto versatile che rafforza l’immagine e il successo della berlina. Sta bene su strada e non disdegna gli sterrati, viaggia nel confort ma sa anche andare forte con i suoi 184 CV di potenza massima.

Volkswagen Golf Alltrack al RETTmobil 2015
Curiosità

Volkswagen Golf Alltrack al RETTmobil 2015

La Casa di Wolfsburg presenterà all’evento dedicato ai veicoli di soccorso una speciale Golf Alltrack allestita per le emergenze stradali.

Volkswagen Golf GTD Variant e Golf R Variant: le sportive per la famiglia
Ultimi arrivi

Volkswagen Golf GTD Variant e Golf R Variant: le sportive per la famiglia

La Casa tedesca ha presentato le versioni di punta della gamma Golf Variant, capaci di accontentare le esigenze delle famiglie con vocazioni sportive.