Ford GT 2015: la regina di Detroit

Forme audaci e motore V6 EcoBoost per la supercar dell’Ovale Blu.

Ford GT 2015: la regina di Detroit

Tutto su: Ford

di Valerio Verdone

14 gennaio 2015

Forme audaci e motore V6 EcoBoost per la supercar dell’Ovale Blu.

Supercar estrema, senza compromessi, la Ford GT ha colto nel segno al Salone di Detroit dove è risultata l’autentica regina, per via di uno stile futuristico ma con grandi richiami al passato. Quello glorioso, della mitica GT40 e dello storico trionfo alla 24 Ore di Le Mans.

Linee tagliate, scolpite o levigate, s’intrecciano in un design caratterizzato  dagli sfoghi d’aria, che rendono ancora più accattivante tutto l’insieme; mentre particolari come il doppio scarico centrale o l’ala posteriore, che reagisce automaticamente al variare delle situazioni, sottolineano il carattere e la tecnologia presenti nel progetto. L’interno, decisamente hi-tech, si avvale di una strumentazione digitale e di un volante che sembra preso in prestito da una F1. Non manca il nuovo sistema d’infotainment SYNC 3 per essere sempre connessi.

Il motore, montato in posizione centrale, è un V6 EcoBoost da 600 CV che sfrutta la doppia [glossario:sovralimentazione] per regalare maggior spunto in accelerazione. Si tratta di un propulsore con 2 cilindri in meno rispetto alla precedente GT, chiamato a non far rimpiangere il possente V8, anche grazie alla massa contenuta della vettura per via della cellula dell’abitacolo in fibra di carbonio.

Non rimane che attendere ulteriori notizie entro l’anno, visto che ormai la GT si avvia verso la strada della commercializzazione.