BMW Serie 2 Active Tourer ibrida plug-in: arriva nel 2015?

Sarà una trazione integrale con il motore elettrico che svilupperà potenza per le ruote posteriori.

BMW Serie 2 Active Tourer ibrida plug-in: arriva nel 2015?

Tutto su: BMW Serie 2 Active Tourer

di Valerio Verdone

17 novembre 2014

Sarà una trazione integrale con il motore elettrico che svilupperà potenza per le ruote posteriori.

La BMW ha lanciato da poco sul mercato la sua prima trazione anteriore, la Serie 2 Active Tourer, pensando alle famiglie e a tutti gli automobilisti che usano la propria vettura nel tempo libero. Una scelta che ha permesso alla Casa dell’Elica di pescare in altre nicchie di mercato ampliando nel contempo la propria offerta.

Adesso, rumors nella rete, alimentati da una fuga di notizie, parlano di uno sviluppo della stessa vettura in chiave ibrida, e con la tecnologia plug-in. Insomma, un vero e proprio cambiamento green, che segue la via tracciata dalle i3 ed i8.

A differenza delle concorrenti però, la Serie 2 Active Tourer avrà, secondo indiscrezioni, un motore elettrico, alimentato con pacco batterie agli ioni di litio, da 102 CV che andrà ad alimentare le ruote posteriori, rendendo la BMW in questione una vera e propria trazione integrale che può essere utile in diverse situazioni di guida.

Ne consegue, che anche una clientela di solito abituata alle ruote alte può prendere in considerazione questa ibrida, soprattutto considerata la sua indole polivalente e la presunta capacità di percorrere oltre 30 km in modalità totalmente elettrica.

Sotto pelle, dovremmo trovare un 1.5 3 cilindri, lo stesso che spinge la nuova MINI, tanto per intenderci, che entra in funzione quando il motore elettrico termina la propria autonomia, o quando si richiedono le massime prestazioni alla vettura.

Per l’arrivo sul mercato si parla dell’estate 2015, mentre pare che la stessa tecnologia possa essere condivisa anche dalla X1, e quindi entrare a far parte anche dei SUV di Casa BMW.