Aston Martin Lagonda: a Dubai in anteprima assoluta

Aston Martin ha svelato la nuova Lagonda, che per il medio oriente si chiamerà "Lagonda Taraf". Sarà esportata anche in Europa?

Aston Martin Lagonda "Taraf": presentazione a Dubai

Altre foto »

Dopo le numerose indiscrezioni e le immagini ufficiali, ecco il "vernissage". Nelle scorse ore, a Dubai, Aston Martin ha tolto il velo alla nuova Lagonda, la "superberlina di altissima gamma" che il marchio di Gaydon è pronto a lanciare a inizio 2015. La scelta della location per il debutto in anteprima assoluta della nuova Lagonda non è casuale: Dubai è il punto di riferimento dei mercati medio orientali ai quali la nuova Lagonda sarà destinata, a un prezzo che - indicativamente - secondo precedenti rumor dovrebbe sfiorare i 500.000 euro.

Inedito anche il nome, che è stato comunicato a Dubai dal nuovo amministratore delegato di Aston Martin, Andy Palmer: la nuova vettura si chiamerà "Lagonda Taraf", dove "Taraf" in lingua araba significa più o meno "lusso superiore". Una denominazione che troviamo adatta a un'auto costruita completamente a mano (negli impianti di Gaydon già impiegati per la realizzazione della One-77) e che secondo i piani Aston Martin sarà declinata in piccolissima serie: le indicazioni parlano di un centinaio di esemplari in tutto. La novità, che viene riportata da alcune indiscrezioni che in queste ore fanno il giro del Web, sta nel fatto che Aston Martin avrebbe ricevuto numerosi apprezzamenti per la nuova Lagonda, tanto che non è da escludere una sua collocazione anche al di fuori del medio oriente. Del resto, voci di corridoio dicono che il nome "Taraf" viene scelto soltanto per quei mercati: forse si tratta di una indicazione relativa a una "esportazione" della nuova Aston Martin Lagonda anche in altri Paesi.

La "base" sulla quale la nuova Aston Martin Lagonda "Taraf" viene allestita è la conosciuta piattaforma "VH" (Vertical - Horizontal), che rappresenta l'ossatura della più recente produzione di Gaydon e che viene declinata in quattro serie, destinate all'equipaggiamento dell'intera gamma Aston Martin ad esclusione della hypercar One-77 e della piccola e sfortunata Cygnet. Più nello specifico, la piattaforma destinata alla nuova Aston Martin Lagonda "Taraf" è la "VH Generation 3" (opportunamente modificata per venire incontro a nuove esigenze di maggiore lunghezza del corpo vettura), specifica di Aston Martin Rapide perché più lunga rispetto alle altre piattaforme della famiglia "VH" per poter accogliere l'imponente corpo vettura a quattro porte.

Resta misteriosa (un omaggio alla più classica tradizione british?) l'indicazione relativa al motore che trova posto sotto il larghissimo cofano motore della nuova Aston Martin Lagonda "Taraf": non c'è alcun riferimento, tuttavia è facile ipotizzare che la nuova Lagonda venga equipaggiata con il 5.9 V12 da 565 CV di Rapide, DB9 e Vanquish, accoppiato allo stesso Cambio automatico a sei rapporti.

Se vuoi aggiornamenti su ASTON MARTIN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 12 novembre 2014

Altro su Aston Martin

Aston Martin AM-RB 001: hypercar da 900 cavalli
Anteprime

Aston Martin AM-RB 001: hypercar da 900 cavalli

La Aston Martin AM-RB 001, realizzata con il team Red Bull di F1, vanterà un motore capace di sviluppare 900 CV per appena 900 kg di massa totale.

Aston Martin Vantage GT12 Roadster al Goodwood Festival of Speed
Anteprime

Aston Martin Vantage GT12 Roadster al Goodwood Festival of Speed

La rassegna di inizio estate dedicata alle special e al motorsport ospita la GT12 Roadster, esemplare unico allestito sulla Vantage GT12 da 600 CV.

Aston Martin Vanquish Zagato: sarà prodotta in serie limitata
Anteprime

Aston Martin Vanquish Zagato: sarà prodotta in serie limitata

L'interesse suscitato a Villa d'Este ha convinto i vertici di Gaydon: 99 esemplari, già disponibili alle ordinazioni; le prime consegne a inizio 2017.