Ferrari F60 America: edizione limitata per gli USA

Ferrari festeggia i 60 anni di presenza negli Stati uniti con una speciale supercar realizzata in soli 10 esemplari.

Ferrari F60 America: edizione limitata per gli USA

di Francesco Donnici

13 ottobre 2014

Ferrari festeggia i 60 anni di presenza negli Stati uniti con una speciale supercar realizzata in soli 10 esemplari.

Sono passati esattamente 60 anni da quando l’ex pilota Luigi Chinetti – primo vincitore di Le Mans con una Ferrari – decise di proporsi come primo importare ufficiale delle vetture della Casa di Maranello negli Stati Uniti, paese che con il passare del tempo è diventato il primo mercato per il Cavallino rampante. Per celebrare al meglio questo importante anniversario, Ferrari ha presentato un inedito ed esclusivo modello, realizzato in una tiratura estremamente limitata, battezzato F60 America.

Realizzata in appena 10 esemplari, proprio come le speciali 275 GTS4 del 1967 chieste da Chinetti per i clienti americani, la F60 risulta basata sulla potente F12 Berlinetta, trasformata per l’occasione in una spider esclusiva, o meglio in una  “barchetta”  particolarmente esotica. Al posto del tetto sono stati installati due roll-bar rifiniti in pelle e impreziositi da pinne in fibra di carbonio, in caso di emergenza è inoltre possibile chiudere  una piccola copertura in tela che permette di guidare fino alla velocità massima di 120 km/h. La vettura vanta inoltre la speciale e storica colorazione del North America Racing Team e sulle  fiancate non manca il badge che commemorativo che sottolinea la particolarità di questa versione speciale. Il design della carrozzeria è stato personalizzato in più punti: il frontale sfoggia la grande bocca con prese d’aria integrate e i proiettori di nuova concezione, mentre le fiancate vantano l’innovativo disegno a diapason e il posteriore viene esaltato dal generoso [glossario:estrattore] d’aria in [glossario:carbonio] che ospita i quattro scarichi “racing”.

L’abitacolo si fa apprezzare per l’originale impostazione asimmetrica, con il lato del guidatore esaltato dal colore rosso dei rivestimenti in pelle, della plancia e del volante “racing” bicolore, mentre quello del passeggero utilizza un accostamento cromatico di colore nero, inoltre i sedili ad alto contenimento sono impreziositi dalla bandiera americana stilizzata che corre lungo la zona centrale delle sedute. Plancia e consolle centrale sono invece realizzati in materiali compositi capaci di regalare una massa alleggerita.  

Il prezzo dei singoli esemplari non è stato comunicato ufficialmente, anche se si parla di una cifra vicina ai 2,5 milioni di euro, un vero e proprio record che non ha comunque impedito alla Ferrari di trovare 10 facoltosi clienti pronti ad acquistarle a scatola chiusa.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...