Mercedes AMG GT al Salone di Parigi 2014

Da molti considerata la regina di questo Salone, la GT conquista per la sua linea mozzafiato unita a prestazioni superlative.

Mercedes AMG GT al Salone di Parigi 2014

di Francesco Donnici

03 ottobre 2014

Da molti considerata la regina di questo Salone, la GT conquista per la sua linea mozzafiato unita a prestazioni superlative.

I riflettori del Salone di Parigi sono tutti (o quasi) per lei: stiamo parlando della nuova e sportivissima Mercedes AMG GT, frutto degli sforzi tecnici del reparto sportivo AMG e futura concorrente dell’agguerrita Porsche 911.

Al confronto con l’esotica SLS AMG, la GT si presenta come una vettura sportiva, ma meno estrema, proprio perché sviluppata per adattarsi alla guida di tutti i giorni. Questo non vuol dire però che sia una tranquilla auto da città, specie se si scatenano i 462 CV e i 600 Nm di coppia massima del nuovo propulsore V8 biturbo da 4.0 litri, capace di offrire performance di alto livello, riassumibili con un’accelerazione dichiarata da 0 a 100 km/h effettuata in 4 secondi netti e una velocità di punta limitata elettronicamente a 304 km/h.

Bassa, larga e con una coda corta che si sposa con il lunotto particolarmente inclinato, la nuova supercar della Casa di Stoccarda sposa l’ultimo linguaggio stilistico del Costruttore, specie nella zona frontale dove spiccano i fari a forma di goccia, separati dall’imponente calandra a nido d’ape che ospita a sua volta il simbolo della stella a tre punte. Il resto della vettura vanta forme tondeggianti, incattivite dai fianchi estremamente larghi, dall’impianto di scarico sportivo e dallo [glossario:spoiler] estraibile.

Entrati nell’abitacolo scopriamo  un ambiente raccolto che mette al centro delle sue attenzioni il pilota, messo a suo agio da una plancia d’ispirazione aeronautica, caratterizzata dalla presenza del grande tunnel centrale che si unisce in un unico elemento con la consolle. Quest’ultima, ospita alla sua estremità superiore  lo schermo “touch” da 8 pollici, abbinato al dispositivo multimediale Comand Online. Il resto dei componenti presenti nell’abitacolo “istigano” alla guida sportiva, come ad esempio i sedili ad alto contenimento con poggiatesta integrati o il volante dal gusto “racing” dotato di fondo piatto.