Suzuki Celerio: la nuova piccola per la città

Prevista per fine 2014, si annuncia confortevole ed ecologica.

Suzuki Celerio: la nuova piccola per la città

di Valerio Verdone

04 settembre 2014

Prevista per fine 2014, si annuncia confortevole ed ecologica.

La Suzuki cambia la sua citycar e si prepara alla sfida con le concorrenti più blasonate per la leadership del segmento A. La nuova arrivata si chiama Celerio, ed oltre ad uno stile tutto nuovo, presenta contenuti interessanti.

La linea è moderna e funzionale e vanta soluzioni originali come la calandra che appare come un prolungamento dei gruppi ottici ed una fiancata resa più dinamica per via delle linee ondulate capaci di ammorbidirne gli angoli e di conferirle un certo slancio.

Compatta, con una lunghezza di 3,6 metri, la Celerio vanta un’altezza di 1.530 mm che le consente di avere un’abitabilità interna da riferimento, con tanto spazio per il posto di guida ed una posizione al volante rialzata. Inoltre, i cristalli sono scorrevoli anche nei posti posteriori, mentre il bagagliaio presenta una capienza di 254 litri, al vertice della sua classe.

Ben rifiniti ed assemblati per resistere nel tempo, gli interni presentano un design che strizza l’occhio ad altri modelli della gamma Suzuki, in cui spiccano le cromature nella parte centrale della plancia, intorno alle bocchette d’areazione e sul pomello del cambio.

Sotto il cofano troviamo un propulsore da 1 litro capace di erogare 68 CV e 90 Nm di coppia, che consente alla Celerio di raggiungere una velocità massima di 155 km/h, accontentandosi di 1 un litro di verde per percorrere 23 km nel ciclo combinato emettendo appena 99 g/km di Co2.

Due gli allestimenti previsti per il lancio di fine anno: GL e GLX, con quello d’accesso già comprensivo di climatizzatore, ESP, bluetooth, sistema di assistenza alla frenata, sistema audio CD-MP3 e porta USB.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...