Volkswagen Passat Alltrack 2016: pronta al debutto

Presentata lo scorso marzo al Salone di Ginevra, la rinnovata Passat Alltrac, ha prezzi a partire da 39.050 per la 2.0 TDI 4Motion.

Volkswagen Passat Alltrack 2016: pronta al debutto

di Francesco Giorgi

04 settembre 2015

Presentata lo scorso marzo al Salone di Ginevra, la rinnovata Passat Alltrac, ha prezzi a partire da 39.050 per la 2.0 TDI 4Motion.

Volkswagen prepara il debutto della seconda serie di Passat Alltrack, versione da “off-road leggero” della gamma Passat la cui prima serie era stata presentata nel 2012 e che, lo scorso marzo, era stata presentata in seconda generazione come anteprima assoluta al Salone di Ginevra. Base di partenza per la rinnovata Volkswagen Passat Alltrack è la versione Variant, rispetto alla quale mette in evidenza una serie di modifiche alla carrozzeria studiate per renderne meno impegnativo l’utilizzo sui percorsi off-road non “estremi”.  I prezzi partono da 39.050 euro per la 2.0 TDI 150 CV BMT 4Motion con cambio manuale a 6 marce.

A livello di corpo vettura (che si segnala per un assetto rialzato in grado di garantire un’altezza minima di 17,4 cm dal terreno), la nuova Volkswagen Passat Alltrack MY 2016 presenta all’anteriore un paraurti di nuovo disegno, che si accompagna al profilo ridisegnato dei proiettori e della mascherina, leggermente rinnovati nella forma; la protezione sottoscocca, a differenza della precedente Passat Alltrack, non è più in acciaio, ma in materiale plastico ad elevata resistenza, che permette di ottenere un risparmio di 16 kg all’avantreno. Le restanti peculiarità estetiche per la nuova Volkswagen Passat Alltrack riguardano, lateralmente, nuovi gusci specchi retrovisori a finitura “cromo opaco”, cerchi “Ancona” da 17″ (in alternativa sono disponibili “del tipo “Kalamata” da 18″ e “Albertville” da 19″), inedite protezioni in plastica grezza ai passaruota e ai sottoporta. Da segnalare la presenza della fanaleria anteriore a Led (proiettori e luci diurne, queste ultime a 32 diodi luminosi), con nuove lenti “multi – beam” che generano una luce laterale dinamica insieme al “normale” fascio luminoso rivolto in avanti. A richiesta, è possibile dotare l’impianto di illuminazione full – Led con una telecamera che svolge funzioni di controllo dell’intensità luminosa. Per la prima volta nella gamma Volkswagen, la Passat Alltrack abbina la tecnologia Led con il sistema di regolazione automatica del fascio principale “Dynamic Light Assist” grazie all’impiego di una fotocamera specifica.

La gamma di motorizzazioni offerte per la nuova seconda generazione di Volkswagen Passat Alltrack si articola su quattro unità, tutte a iniezione diretta, che offrono potenze comprese fra 150 e 240 CV e vengono abbinate alla consueta trazione integrale 4Motion: un benzina Tsi e tre turbodiesel Tdi. Il primo, da 220 CV (erogati fra 4.420 e 6.250 giri/min) e 350 Nm di coppia massima fra 1.485 e 4.400 giri/min, viene accoppiato al cambio [glossario:dsg] doppia frizione a sette rapporti, per una velocità massima di 231 km/h e un consumo a ciclo medio pari a 6,9 litri di benzina per 100 km. Le versioni a gasolio, che dovrebbero essere le più vendute (almeno sul mercato italiano) presentano il 2.0 Tdi declinato in 150, 190 e 240 CV e dichiarano un consumo medio rispettivamente di 4,9, 5,1 e 5,5 litri di [glossario:gasolio] per 100 km. Le versioni 2.0 Tsi 220 CV e 2.0 Tdi 240 CV vengono equipaggiate di serie con i differenziali anteriore e posteriore Xds+ a controllo elettronico.

Fra le peculiarità di equipaggiamento (ricordiamo che vengono offerti i dispositivi infotainment già presenti a bordo delle altre versioni della recentemente rinnovata gamma Passat) la nuova Alltrack propone il sistema “App Connect” che può essere gestibile attraverso Apple Carplay, Android Auto e MirrorLink; riguardo ai sistemi di ausilio alla guida, la vettura viene equipaggiata con “Pedestrian Detection”, “Front Assist” e “City Emergency Braking”; da segnalare la novità dell’head – up display.