Mini JCW: nuovo motore 2 litri da 230 CV

La nuova generazione di JCW avrà il 2 litri al posto del 1.6 attuale

Mini Cooper S 2014

Altre foto »

La Mini, dopo aver presentato la nuova tre porte, si appresta a rinnovare la gamma griffata John Cooper Works attraverso un nuovo cuore che consentirà di incrementare le prestazioni della piccola britannica.

La base di partenza sarà il motore BMW identificato dalla sigla B48, con tanto di turbo ed iniezione diretta di benzina. Questo propulsore, che nella versione attuale della Cooper S eroga 192 CV, dovrebbe arrivare nella configurazione JCW ad una cavalleria di circa 230 CV.

Un bel passo avanti se consideriamo che l'attuale 1.6, presente sulla Paceman e sulla Countryman, tocca quota 218 CV. Inoltre, anche la coppia dovrebbe subire un sostanzioso incremento per migliorare ulteriormente lo spunto, la ripresa e la velocità di punta. Se si pensa che la Cooper S attuale tocca i 235 km/h e accelera da 0 a 100 km/h in soli 6,8 secondi, la JCW sarà una vera e propria supercar in miniatura.

Questo propulsore, che lavorerà con un Cambio automatico a 6 marce o con un automatico a 6 rapporti, debutterà sulla Mini a 3 e 5 porte e l'anteprima dovrebbe essere, il condizionale è d'obbligo, al Salone di Detroit 2015.

Se vuoi aggiornamenti su MINI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 03 luglio 2014

Altro su MINI

Mini celebra 3 milioni di esemplari venduti
Mercato

Mini celebra 3 milioni di esemplari venduti

Ad Oxford si celebra la Mini 3.000.000: è una Clubman John Cooper Works; dal 2001, la capacità produttiva è salita a 1.000 unità al giorno.

Mini Countryman Premiere Edition
Anteprime

Mini Countryman Premiere Edition

Disponibile prima del lancio con un ricco equipaggiamento

Mini John Cooper Works Rally: pronta per la Dakar 2017
Motorsport

Mini John Cooper Works Rally: pronta per la Dakar 2017

Allestita sull'attuale Countryman, l'annunciata concorrente per Peugeot 208 DKR e Toyota Hilux sviluppa 340 CV dal Bmw 3.0 turbodiesel sei cilindri.