Holden Special Vehicles: ci sarà anche dopo il 2017

Si attende un altro modello con motore derivato dal V6 biturbo dell’Insignia.

Holden Special Vehicles: ci sarà anche dopo il 2017

di Valerio Verdone

30 maggio 2014

Si attende un altro modello con motore derivato dal V6 biturbo dell’Insignia.

Per qualche tempo si era temuto che un marchio tutto australiano gestito dalla General Motors, ovvero la Holden Special Vehicles, potesse scomparire, soprattutto in seguito all’intenzione da parte del Colosso americano di fermare la produzione entro la fine del 2017.

Fortunatamente, in base alle dichiarazioni di Joel Stoddart, un ex ingegnere che ha spiegato come l’azienda sopravviverà oltre questa data, la paura è scomparsa, o almeno si è attenuata. Infatti, pare che la Casa australiana stia pensando ad un nuovo modello che possa ospitare sotto il cofano un V6 biturbo derivato da quello dell’Insignia.

Dunque, il timore che la Holden potesse essere relegata al ruolo di semplice importatrice di modelli sportivi made in General Motors come l’Astra o l’Insignia OPC, sembra essere scongiurato e si attendono teaser e anticipazioni sulla nuova auto.

Il concept VS Commodore Calais V, con le sue linee pulite e il design moderno aveva colto nel segno nel 2013, e la speranza è che la Casa australiana continui su quella strada offrendo un prodotto all’altezza delle aspettative e che presenti ben delineata l’identità di marca.