Nuova Volvo C70: due auto in una

La versione 2010 della coupé-cabriolet svedese in anteprima al Salone di Francoforte. Parola d’ordine: sicurezza e bassi consumi

Nuova Volvo C70: due auto in una

Tutto su: Volvo C70

di Francesco Giorgi

01 settembre 2009

La versione 2010 della coupé-cabriolet svedese in anteprima al Salone di Francoforte. Parola d’ordine: sicurezza e bassi consumi

.

Una coupé-convertibile, le cui linee si ispirano in maniera chiara alla S60 concept, vettura presentata l’anno scorso in veste di prototipo, e alla ultima nata della Casa svedese, il SUV XC60.

La Volvo ha rilasciato le prime informazioni sulla nuova C70 2010, la cabrio che sarà presentata al Salone di Francoforte e che debutterà nei listini della Casa nei primi mesi dell’anno prossimo.

Si tratta di una vettura che riassume i moderni dettami di soluzioni coupé e cabriolet, grazie alla soluzione del tetto rigido, composto da tre elementi, comandato da un sistema misto a comando elettrico e idraulico (il tutto gestito elettronicamente) che permette di compiere la manovra di apertura e chiusura del tetto in 30 secondi, in qualsiasi condizione meteorologica.

Gli elementi ripresi dalla S60 Concept vengono rivelati soprattutto nella parte frontale della vettura:  l’andamento sfuggente del “muso”, la mascherina anteriore di nuovo disegno e i fari dall’inconsueta linea (comparata alla restante produzione della Casa svedese) conferiscono alla C70 forme inedite, dall’andamento pulito e lineare. A questo proposito, è curioso notare come, osservando il frontale della vettura, questo venga a formare una linea che ricorda una “V”. La parte posteriore, caratterizzata da un impianto di illuminazione a Led, richiama in alcuni elementi il disegno della “coda” della XC60.

Anche all’interno i tecnici del Centro Stile di Volvo hanno operato un deciso aggiornamento: la plancia e i sedili sono stati ridisegnati, conferendo al guidatore una idea più marcata di “governo” dell’auto. Per questo motivo, la strumentazione presenta una nuova linea, i sedili hanno ricevuto una nuova imbottitura, che asseconda le forme anatomiche del conducente e dei passeggeri, e i tessuti sono di un nuovo materiale.

La nota immagine di sicurezza cui i tecnici della Volvo guardano sempre come uno degli elementi primari da tenere in considerazione viene confermata da alcune dotazioni che saranno presenti nella C70 2010. La struttura di quest’auto è stata studiata in modo da offrire agli occupanti un elevato grado di protezione. In caso di ribaltamento, due rollbar a semicerchio vengono innalzati all’istante alle spalle degli occupanti i sedili posteriori secondo il sistema chiamato Volvo’s Rollover Protection System (ROPS).

La Volvo C70 Model Year 2010 verrà proposta in una gamma di cinque motorizzazioni: tre a benzina e due a gasolio. I motori a benzina saranno: il 2,4 litri da 140 CV, il 2.4i da 170 CV e il T5 “alto di gamma” da 230 CV, tutti caratterizzati da valori di consumo piuttosto bassi (in media 8,9 – 9 litri per 100 km). Ancora più interessante è l’offerta per i motori a gasolio: un 2 litri da 136 CV e l’unità D5: per questi ultimi, i consumi dichiarati dalla Casa si preannunciano molto buoni: in media dai 6 ai 6,6 litri per 100 km.