Opel ADAM VR46 Limited Edition, firmata Valentino Rossi

La citycar tedesca guadagna ancora più grinta e personalità con la nuova versione speciale firmata da Valentino Rossi.

Opel ADAM VR46 Limited Edition,  firmata Valentino Rossi

di Francesco Donnici

24 marzo 2014

La citycar tedesca guadagna ancora più grinta e personalità con la nuova versione speciale firmata da Valentino Rossi.

Valentino Rossi, pluricampione di motociclismo e testimonial della Opel Adam, consolida la propria partenership con la citycar tedesca, mettendo la propria firma sulla nuova versione speciale battezzata Opel ADAM VR|46 Limited Edition, caratterizzata da dettagli e accessori dalla marcata impronta sportiva. Il campione della MotoGP, fresco di un ottimo secondo posto all’ultimo Gran Premio del Qatar, ha trasferito la propria personalità su questa speciale Adam, con soluzioni stilistiche capaci di trasformarla in una vettura fuori dagli schemi.

La Adam VR|46 Limited Edition si distingue esteticamente per la presenza della nuova finiture del tetto presenta – disponibile belle varianti nero carbon, nero opaco e grigio opaco – abbinabile a ben quattro livree esterne dedicate alla carrozzeria: nero metallizzato, giallo, rosso e bianco. In questo modo è possibile comporre 12 diversi accostamenti cromatici, in grado di distinguere la vettura da ogni altro modello. L’estetica dell’auto viene completata con il logo “VR|46”, impreziosito dal tipico colore giallo fluo che caratterizza il numero “46” che contraddistingue la moto da competizione con cui gareggia Valentino Rossi. Il logo risulta impresso su alcuni dettagli della vettura, come ad esempio i montanti e il battitacco nero lucido. Non mancano ovviamente i numerosi accessori disponibili a richiesta, con cui può essere ulteriormente personalizzata l’auto.

La piccola e dinamica citycar della Casa del fulmine è stata commentata con particolare entusiasmo da parte di Valentino: “Opel ADAM mi ha convinto subito: e non solo per le linee, gli accessori, la tecnologia. Trovo davvero divertente la possibilità di poterla personalizzare con mille varianti, ho provato tante combinazioni diverse: non so quante siano, ma di sicuro abbastanza da potersi togliere qualche soddisfazione”.