Francoforte: Suzuki presenta il restyling della SX4

La Casa giapponese propone il restyling del suo crossover che ora è un po’ meno fuoristrada e un po’ più cittadino. Arriva anche il nuovo 2.0 DDiS

Francoforte: Suzuki presenta il restyling della SX4

di Francesco Giorgi

27 agosto 2009

La Casa giapponese propone il restyling del suo crossover che ora è un po’ meno fuoristrada e un po’ più cittadino. Arriva anche il nuovo 2.0 DDiS

.

La Suzuki ha reso note, nei giorni scorsi, quali saranno le novità di produzione che presenterà il mese prossimo al Salone di Francoforte.

Si tratterà delle vetture appartenenti alla “famiglia” Alto, Splash (in versione 1.0 a benzina e 1.3 Ddi) e Swift, e soprattutto dell’aggiornamento 2010 della SX4, “cugina” della Fiat Sedici per la quale la Casa giapponese ha proposto in una veste leggermente rivista nell’aerodinamica e nell’aspetto esteriore, al quale è stata data un’impronta più sportiva.

In particolare, per la SX4 che si prepara a sbarcare in Europa equipaggiata con un nuovo 2 litri DDiS (in sostituzione del precedente 1.9), è stata ridisegnata la parte anteriore che presenta, fra gli elementi oggetto del restyling, nuovi paraurti, mascherina e predellini laterali, questi ultimi ristudiati in modo da rendere la SX4 più efficace nelle escursioni fuoristrada.

All’interno, gli aggiornamenti hanno riguardato un nuovo pannello della strumentazione che incorpora un display multifunzione, nuovi comandi per il sistema di climatizzazione dell’abitacolo e un sistema più efficace di isolamento acustico.

Assieme alla SX4 2010, il Salone di Francoforte ospiterà la SX4 1.6 a benzina in configurazione model year 2010. Per questa motorizzazione le modifiche hanno riguardato soprattutto la parte meccanica della vettura: un nuovo sistema elettronico di alzata delle valvole e una nuova testata.

Con questi accorgimenti, i tecnici della Suzuki dichiarano che la SX4 MY 2010 potrà contare su consumi più bassi, un migliore rendimento del propulsore e valori di emissione inferiori del 10 per cento.

No votes yet.
Please wait...