Volkswagen CrossBlue: arriverà nel 2016

La Volkswagen CrossBlue avrà 7 posti e probabilmente una variante ibrida plug-in.

Volkswagen CrossBlue Concept

Altre foto »

La Volkswagen scopre le sue carte al NAIAS 2014 e annuncia la produzione di un SUV per il 2016, si tratta del CrossBlue, presentato sotto forma di concept proprio al Salone di Detroit dello scorso anno. La notizia è stata data direttamente dal CEO della Casa tedesca, Martin Winterkorn, che ha annunciato l'arrivo di un'auto capace di competere su una fascia di mercato tanto cara agli automobilisti americani.

Innovativo nelle forme, ma senza abbandonare la razionalità che accompagna le creazioni del marchio di Wolfsburg, il nuovo SUV nascerà sulla piattaforma MQB, che, grazie alla sua modulabilità, consentirà di ottenere anche una vettura da 7 posti di grandi dimensioni. Ne consegue che ci sarà la possibilità di ospitare un gran range di motorizzazioni, persino dei diesel a 4 cilindri che andranno alla conquista degli Stati Uniti.

Vista la sinergia dei marchi presenti nel Gruppo VW, la base del SUV CrossBlue potrà essere usata per sviluppare un veicolo simile firmato Seat, un po' come è accaduto tra Golf e Leon. Inoltre, non è escluso che su alcuni mercati possa arrivare un sistema Ibrido plug-in come quello sviluppato per la compatta di Wolfsburg.

 

Se vuoi aggiornamenti su VOLKSWAGEN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 13 gennaio 2014

Altro su Volkswagen

Volkswagen: altri 4,3 miliardi di dollari per il dieselgate
Attualità

Volkswagen: altri 4,3 miliardi di dollari per il dieselgate

Dopo i 15 miliardi di giugno altri 4,3 miliardi per uscire dallo scandalo

Volkswagen Tiguan Allspace: debutta al Salone di Detroit
Anteprime

Volkswagen Tiguan Allspace: debutta al Salone di Detroit

Al NAIAS l'inedita versione a passo lungo e tre file di sedili che prepara il debutto negli Usa della Tiguan recentemente rinnovata in Europa.

Volkswagen ID Buzz Concept al Salone di Detroit 2017
Concept

Volkswagen ID Buzz Concept al Salone di Detroit 2017

L’erede spirituale del mitico Bulli vanta una sofisticata meccanica elettrica e risulta dotato dell’ormai immancabile guida autonoma.