Hyundai Veloster Turbo R-Spec al Salone di Los Angeles

Debutta al Salone di Los Angeles la versione più raffinata della Veloster Turbo.

Hyundai Veloster Turbo R-Spec al Salone di Los Angeles

Tutto su: Hyundai Veloster

di Valerio Verdone

22 novembre 2013

Debutta al Salone di Los Angeles la versione più raffinata della Veloster Turbo.

Si chiama R-Spec, una sigla che denota qualcosa di speciale e di raffinato, un’identificazione riservata alle Hyundai più sportive, che adesso è approdata anche sul corpo vettura della Hyundai Veloster Turbo. Al Salone di Los Angeles la coupé della Casa coreana in versione turbata ha fatto il suo debutto in versione speciale.

Esteticamente le novità non sono molte, eccezion fatta per lo splitter anteriore e le bandelle sotto porta verniciate in rosso, anche perché, sinceramente, la Veloster, con quell’aria da concept ancora oggi è moderna ed attuale. Inoltre, è già abbastanza aggressiva al naturale. Comunque, tanto per far capire subito le intenzioni della Turbo R-Spec, nella parte bassa del paraurti posteriore campeggiano due scarichi tondi di grande diametro.

Nessuno orpello inutile per risparmiare peso, quindi via il sistema d’identificazione per la chiave nelle portiere, addio alle frecce sui retrovisori esterni ed ai sedili riscaldabili. Persino la pelle è bandita, i sedili sono in tessuto con profili in similpelle di colore rosso.

Ma le vere novità sono nascoste e riguardano delle sospensioni più rigide, uno sterzo rivisto e più diretto, e un cambio manuale a 6 marce. Ma non è tutto, c’è anche il sistema che consente di tenere sotto controllo la coppia motrice, denominato TVC, e che, lavorando insieme all’ESP, aiuta il conducente ad evitare fastidiosi pattinamenti durante la percorrenza di curva.

Per adesso è una primizia americana, chissà se arriverà anche da noi, visto che il corpo vettura compatto e il motore turbo rappresentano un bel mix per i cultori della guida sportiva.