Mercedes SLS AMG GT Final Edition al Salone di Los Angeles

Prima di essere ritirata dal mercato, la splendida “Ali di Gabbiano” verrà declinata in un’ultima edizione speciale a tiratura limitata.

Mercedes SLS AMG GT Final Edition al Salone di Los Angeles

Tutto su: Mercedes-Benz SLS AMG

di Francesco Donnici

18 novembre 2013

Prima di essere ritirata dal mercato, la splendida “Ali di Gabbiano” verrà declinata in un’ultima edizione speciale a tiratura limitata.

Mercedes presenterà il 19 novembre la SLS AMG Final Edition, ultima edizione della supercar della Casa di Stoccarda prima della sua uscita di scena dai mercati internazionali, pronta ad essere svelata in contemporanea in occasione del Salone di Los Angeles  e del Salone di Tokyo 2013.

Prodotta in una tiratura limitata di soli 350 esemplari, la Mercedes  SLS AMG GT Final Edition segna quindi la fine della fortunata carriera dell’attuale “Ali di Gabbiano”, erede spirituale della mitica Mercede 300 SL del 1954. La Final Edition viene declinata sia in versione coupé che nella variante di carrozzeria roadster ed esteticamente di distingue dalle altre SLS AMG GT per l’introduzione di nuove e pronunciate appendici aerodinamiche: il frontale guadagna infatti uno splitter anteriore particolarmente pronunciato e una grande ala posizionata sul cofano posteriore, entrambe realizzate in fibra di carbonio, così come le calotte degli specchietti laterali e il lungo cofano motore, anch’essi realizzate nel prezioso e leggero materiale. Il kit estetico viene completato dal set di cerchi in lega a raggi creati ad hoc che lasciano intravedere le pinze dell’impianto frenante ad alte prestazioni e risultano disponibili in nero o argento.

Sotto il cofano della SLS AMG GT Final Edition batte il potente V8 6.2 litri aspirato realizzato nelle officine AMG di Affalterbach e declinato nella sua versione più potente capace di sprigionare 591 CV e  650 Nm di coppia massima, scaricati sulla trazione posteriore tramite un cambio doppia frizione a sette rapporti. La SLS AMG GT accelera da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi e la sua velocità di punta risulta di ben 320 km/h, ma quest’ultima potrebbe risultare ancora più performante considerando l’adozione del nuovo kit aerodinamico. La Final Edition segna quindi la fine di una fortunata serie di modelli derivati nel corso degli anni dalla SLS AMG, tra cui ricordiamo, oltre le già citate  Ali di gabbiano, Roadster e GT, anche la sportivissima  Black Series e la supercar a zero emissioni Electric Drive, senza tralasciare i grandi successi sportivi conseguiti con la variante da corsa GT3.

Al Salone americano e in quello giapponese – a fianco della Mercedes SLS GT Final Edition – verrà svelata anche la nuova Mercedes Classe S 65 AMG. Tobias Moers, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Mercedes-AMG GmbH, a proposito della due nuove vetture  ha dichiarato: “Con entrambi i nuovi modelli High Performance AMG vogliamo superarci. la SLS AMG GT FINAL EDITION è l’ultima, affascinante versione della nostra supersportiva, mentre La S 65 AMG è un magnifico esempio dell’esclusività e dell’incomparabile dinamismo tipico delle vetture V12.”