Skoda Rapid Spaceback 2014: nuove immagini

Dopo la première del Salone di Francoforte, Skoda rilascia dati ufficiali e caratteristiche tecniche di Rapid Spaceback che debutterà a ottobre.

Skoda Rapid Spaceback 2014: nuove immagini

di Francesco Giorgi

24 settembre 2013

Dopo la première del Salone di Francoforte, Skoda rilascia dati ufficiali e caratteristiche tecniche di Rapid Spaceback che debutterà a ottobre.

Dal Salone di Francoforte alle concessionarie di tutta Europa: la Skoda Rapid Spaceback, inedita versione wagon compatta della “media” ceca, è già pronta al debutto commerciale a ottobre.

La vettura, impostata dal Centro Stile del Gruppo Volkswagen secondo un personale design dalle linee piuttosto ricercate e di taglio sportiveggiante seppure lineari (non abbondano le modanature e nemmeno i profili tondeggianti), è destinata a una fascia di pubblico giovane, che desidera spazio senza l’immagine “classica” della berlina 3 volumi. Rispetto a quest’ultima, la Rapid Spaceback – che ne riprende il caratteristico disegno frontale dalla calandra a 19 elementi verticali e cornice cromata – risulta di lunghezza inferiore di quasi 18 cm (per l’esattezza: 179 mm): in questo modo, l’ingombro totale è di 4,30 m (su un “passo” di 2.600 mm), pur mantenendo la stessa piattaforma.

Da segnalare, viste le finalità della Skoda Rapid Spaceback, la capienza del vano bagagli dal doppio ripiano di carico a dividere le possibilità di stivaggio oggetti su due livelli: da 415 a 1.380 litri (a sedili posteriori completamente abbattuti) e dell’abitacolo, sufficiente per ospitare senza problemi cinque persone adulte. L’impressione di spazio all’interno dell’abitacolo risulta, poi, ulteriormente aumentata dalla soluzione del pannello in cristallo, da 1,71 x 1,15 m di superficie (e uno spazio visuale di 1,21 x 0,78 m), collocato nella zona posteriore del tetto, a creare continuità con il lunotto.

L’abitacolo, che mette in evidenza alcune caratteristiche sportive, come il nuovo volante a tre razze rivestito in pelle, si caratterizza per una buona dotazione di vani portaoggetti, inclusi un piccolo contenitore per rifiuti, un supporto per device portatili, portabicchieri per i posti anteriori e posteriori e il pannello-cappelliera che può essere riposto dietro i sedili posteriori.

A livello di equipaggiamento (ricordiamo che sono previsti tre allestimenti: “Active“, “Ambition” e “Ambiente“), Skoda Rapid Spaceback offre [glossario:airbag] frontali, laterali e a tendina, controllo pressione pneumatici, fendinebbia con funzione “cornering”, sistema Hill Hold Assist e, primo modello della gamma Rapid a montarlo, il servosterzo C-Eps Column – Electric Power Steering: un motore elettrico, collocato sul piantone sterzo, che sostituisce l’unità idraulica di servocomando pompa – tubi – liquido finora utilizzati; a richiesta, la vettura può essere equipaggiata con fari allo Xeno.

Le motorizzazioni al momento del lancio sono quattro, su diversi livelli di potenza: tre a benzina (1.2 Mpi 3 cilindri 75 CV, 1.2 Tsi 86 e 103 CV, 1.4 Tsi 122 CV) e un turbodiesel (1.6 Tdi da 90 e 105 CV).