Bentley Continental GT V8 S Coupé e Convertible

La gamma della Gran Turismo britannica si arricchisce di una nuova versione sportiva abbinata al noto V8, rivisto e potenziato.

Bentley Continental GT V8 S Coupé e Convertible

Tutto su: Bentley Continental GT

di Francesco Donnici

04 settembre 2013

La gamma della Gran Turismo britannica si arricchisce di una nuova versione sportiva abbinata al noto V8, rivisto e potenziato.

La Casa britannica Bentley ha pubblicato le prime immagini ufficiali correlate dai relativi dettagli tecnici della inedita versione dedicata alla sportiva Continental GT equipaggiata con il motore entry-level V8 e battezza per l’occasione Bentley Continental GT V8 S. Disponibile sia in versione coupé che convertibile, la nuova versione “S” della Continental sfoggia caratteristiche spiccatamente sportive, sia in termini di dinamica che dal punto di vista del propulsore, chiamate a migliorare le prestazioni di questa Gran Turismo britannica.

>> Guarda le immagini ufficiali della Bentley Continental GT V8 S Coupé

Estetica: [glossario:aerodinamica] affinata

Le versioni “V8 S” guadagnano alcuni accorgimenti estetici, volti ad aumentare l’efficienza [glossario:aerodinamica] della vettura, come ad esempio l’aggiunta dello splitter anteriore in [glossario:carbonio] e il nuovo [glossario:estrattore] posteriore che ingloba i doppi scarichi dal disegno inedito. Infine, non si possono tralasciare i nuovi cerchi in lega da 20 pollici realizzati appositamente per questa speciale versione.

>> Guarda le immagini ufficiali della Bentley Continental GT V8 S Convertible

Meccanica: più potenza e minori consumi

Rispetto alla versione “standard”, il V8 4.0 litri della Continental è stato potenziato di circa 20 CV, in modo da raggiungere una potenza complessiva pari a 528 CV, mentre la coppia massima tocca i 680 Nm, disponibili già a partire da 1.700 giri/min. L’abbondante potenza scaricata sulla trazione integrale (dotata di differenziale [glossario:torsen] di nuova generazione e di una ripartizione della potenza con un rapporto 40:60 tramite un [glossario:cambio-automatico] a 8 rapporti firmato dalla ZF, permette uno scatto da 0 a 100 km/h in appena 4,5 secondi e una velocità di punta di 308 km/h. Nonostante l’aumento delle performance velocistiche, il poderoso V8 risulta meno assetato, considerando che la Casa britannica dichiara un consumo medio di 10,6 l/100 km (10,9 l/100km la convertibile), mentre le emissioni inquinanti raggiungono i 246 g/km di CO2 (254 g/km di CO2).

Dinamica: aumentano stabilità e piacere di guida

Questo ottimo equilibrio tra prestazioni ed efficienza dei consumi è stato ottenuto utilizzando numerosi dispositivi elettronici come ad esempio la disattivazione dei cilindri che permette di viaggiare con soli 4 cilindri attivi quando si richiede minore potenza, o ancora il sistema di recupero di energia in frenata e il sistema Start&Stop. Come anticipato in precedenza, le versioni “S” risultano anche più reattive rispetto alle tradizionali versioni V8, grazie ad alcuni accorgimenti adottati all’assetto e alla rigidità della vettura: le sospensioni sono state irrigidite e abbassate di ben 10 mm, la [glossario:barra-antirollio] posteriore è stata sostituita con un altro elemento più rigido del 54%, mentre il sistema del controllo della stabilità e il dispositivo Continuous Damping Control (CDC) sono stati completamente ricalibrati per un uso più estremo.

La Bentley Continental GT V8 S Coupé e la versione Convertible verranno presentate ufficialmente in occasione del Salone di Francoforte 2013 (12-22 settembre), mentre il debutto sui mercati internazionali è atteso per l’inizio del 2014.