Bmw Serie 4 Coupé, le immagini ufficiali

L’erede della Serie 3 Coupé si propone come il nuovo punto di riferimento tra le coupé di medie dimensioni appartenenti al segmento premium.

Bmw Serie 4 Coupé, le immagini ufficiali

Tutto su: BMW Serie 4

di Francesco Donnici

17 giugno 2013

L’erede della Serie 3 Coupé si propone come il nuovo punto di riferimento tra le coupé di medie dimensioni appartenenti al segmento premium.

Dopo averla  anticipata dalla versione concept, presentata in occasione dell’ultimo Salone di Detroit, Bmw rompe gli indugi e pubblica la prima galleria di immagini ufficiali della nuova Serie 4 Coupé. Erede della Serie 3 Coupé, l’inedita sportiva della Casa bavarese porta in dote una nuova sigla numerica, chiamata a sottolineare l’inizio di una nuova era per i modelli coupé del costruttore, caratterizzati da un design e da soluzioni tecniche maggiormente indipendenti rispetto alla Serie 3 berlina, nonostante i molti punti di contatto che accomunano i due progetti.

>> Guarda le immagini della nuova Bmw Serie 4 Coupé

Più grande e sportiva

Lunga 4.638 mm, larga 1.825 mm, alta appena 1.362 mm e con un passo di 2.810 mm, la Serie 4 Coupé aumenta sensibilmente le proprie misure rispetto al modello che sostituisce, nonostante risulti più leggera di 45 kg (da 1.450 kg), mentre l’aerodinamica della vettura raggiunge l’ottimo Cx di 0,28. Anche la distribuzione dei pesi risulta ottimale (50:50), mentre il vano bagagli da 445 litri consente di stivare comodamente tutti i bagagli dei quattro passeggeri. Il design della vettura è aggressivo ma nello stesso tempo elegante e armonioso e – nonostante le grandi differenze stilistiche con la versione da cui deriva – il frontale della coupé richiama esteticamente quello della Serie 3 berlina, con i proiettori avvolgenti uniti al tipico doppio rene Bmw. La sportività della vettura viene sottolineata da numerosi dettagli, come ad esempio le generose prese d’aria incastonate nel paraurti frontale e i nuovi “Air Breather” posizionati dietro i parafanghi anteriori. La zona posteriore riprende invece gli ultimi stilemi dei modelli Bmw, in particolare la forma dei fari ricorda quelli della Serie 5 e della Serie 3 berlina, mentre la coda bassa si raccorda in modo armonioso con il lunotto particolarmente inclinato.

Il guidatore è il protagonista

L’abitacolo sfoggia il classico schema 2+2 posti, con i sedili posteriore divisi da un pozzetto portaoggetti e dal bracciolo centrale reclinabile che nasconde un comodo portabottiglie. La plancia, come da tradizione, risulta orientata verso il guidatore e ricalca molto da vicino quella della Serie 3, con i principali comandi concentrati nella consolle centrale: all’estremità superiore di quest’ultima è stato installato il grande schermo multimediale da cui è possibile controllare i numerosi comandi come il navigatore satellitare, l’impianto audio e la connessione Internet, tramite l’apposita manopola dell’iDrive posizionato sul tunnel centrale. Particolarmente curati i sedili che risultano molto profilati e possono esser impreziositi da una vasta scelta di rivestimenti in pelle. La vettura viene proposta nei nuovi allestimenti Sport Line, Luxury Line e Modern, a cui si aggiunge il classico pacchetto sportivo denominato M Sport.

Propulsori compatti e sportivi

Per quanto riguarda il capitolo motorizzazioni, in un primo momento la Serie 4 Coupé verrà offerta con due unità a benzina e un turbodiesel. La gamma si apre con il compatto e potente 2.0 litri TwinPower Turbo che equipaggia la 428i, capace di esprimere 245 CV e 350 Nm che consentono di accelerare da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi e raggiungere la velocità massima di 250 km/h. Al top di gamma troviamo il 3.0 litri TwinPower Turbo dedicato alla versione 435i, in grado di offrire 306 CV e 400 Nm di coppia, sufficienti per farla schizzare da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi, mentre la velocità massima risulta autolimitata a 250 km/h. Sul fronte dei diesel troviamo il 2.0 litri turbo da 184 CV e 380 Nm di coppia della 420d, che assicura uno scatto da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi ed una velocità massima di 240 km/h, a fronte di un consumo dichiarato nel ciclo misto di 4,7 l/100 km. Per quanto riguarda le trasmissioni, sarà disponibile un classico manuale a sei marce o in alternativa il tecnologico automatico a 8 rapporti con comandi al volante, mentre la trazione è disponibile sull’asse posteriore o in alternativa su tutte e quattro le ruote, se si sceglie l’integrale xDrive.

Infine ricordiamo il ricco equipaggiamento dedicato alla sicurezza che comprende fra le altre cose i dispositivi Active [glossario:cruise-control] con funzione Stop&Go, l’Adaptive Light Control, il sistema Surround View e Side View, l’iTop View e l’Active Protection, mentre a richiesta risultano disponibili i proiettori  full-LED.