Nuova Toyota Corolla 2014

La Toyota Corolla si rinnova per rimanere l’auto più venduta al mondo.

Nuova Toyota Corolla 2014

di Valerio Verdone

10 giugno 2013

La Toyota Corolla si rinnova per rimanere l’auto più venduta al mondo.

La Toyota Corolla è forse l’auto più conosciuta al mondo, visto che è la più venduta con quasi 40 milioni di unità acquistate in ben 154 paesi. Adesso, questa icona si rinnova con la versione 2014 che si presenta rivista nel design ma sempre in linea con la filosofia costruttiva che la contraddistingue.

Più audace, con la grande bocca anteriore, la fiancata slanciata e una mise decisamente più aggressiva, soprattutto nella versione S con i cerchi da 17 pollici, la Corolla 11esima generazione strizza l’occhio ai giovani per allargare quel vastissimo bacino d’utenza a cui si rivolge. Per questo utilizza anche i fari a LED, un frontale più in linea con le ultime tendenze stilistiche della Casa Giapponese e consente una guida più dinamica selezionando la modalità Sport.

>> Guarda le immagini della nuova Toyota Corolla 2014

Per il resto è la solita affidabile, indistruttibile, instancabile Corolla, solamente che offre più spazio interno grazie ad un passo allungato, e offre una maggiore abitabilità posteriore grazie ai sedili più sottili. Ma c’è anche spazio per una strumentazione dal fondo parzialmente blu con cornici cromate, e per una plancia di stampo sportivo che ricorda quella della GT 86.

Sotto il cofano troviamo un 1.8 a fasatura variabile da 132 CV e 140 CV che consente alla vettura di muoversi con un certo brio lavorando insieme ad un [glossario:cambio-automatico] a variazione continua che promette di aver risolto gli slittamenti che possono manifestarsi con questa soluzione tecnica. Ovviamente, per chi preferisce il cambio manuale è disponibile un 6 marce che può accontentare anche i guidatori dall’indole più sportiva.

Disponibile nelle varianti L, LE, LE ECO e S, la Corolla si pone l’obiettivo ambizioso di migliorare ulteriormente le sue classifiche di vendita da Guinness dei Primati.