Maserati: in arrivo una GT a 2 posti?

Potrebbe far concorrenza alla Porsche 911 ed alla Jaguar F-Type.

Maserati GranTurismo Sport in prova

Altre foto »

La Maserati è in continuo fermento e, a quanto pare, la pioggia di novità non accenna a diminuire. Infatti, dopo la Quattroporte, Ghibli, e l'annunciato SUV Levante, pare che nel prossimo futuro ci sia spazio anche per un'altra coupé a 2 posti che andrebbe ad affiancare in gamma la GranTurismo e la GranCabrio. Certo, per il momento è solo un'indiscrezione, ma è bene prestargli attenzione, anche perché tutti gli appassionati seguono con attenzione le attività di un marchio glorioso come quello di Modena.

>> Guarda la gallery della Maserati GranTurismo

La nuova coupé potrebbe derivare direttamente dal pianale della Quattroporte, opportunamente accorciato, e montare il V6 bi-turbo adottato anche dalla berlina. Sarebbe una soluzione intrigante, soprattutto alla luce della potenza di 410 CV espressa dal propulsore realizzato dalla Ferrari.

Certo, da qui è facile ipotizzare anche la possibilità di avere la trazione integrale e di competere direttamente con auto quali la Porsche 911 e la Jaguar F-Type, magari rimanendo nella fascia di prezzo delle concorrenti appena citate. Ma è ancora presto per dirlo, anche se noi, come tutti gli amanti della Maserati, speriamo che questo progetto diventi una splendida realtà.

Se vuoi aggiornamenti su MASERATI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 31 maggio 2013

Altro su Maserati

Maserati: la Alfieri rinviata al 2020
Anteprime

Maserati: la Alfieri rinviata al 2020

Maserati sembra aver rinviato al 2020 il debutto della Alfieri, originariamente attesa per quest'anno.

Maserati ad Auto e Moto d’Epoca 2016
Eventi

Maserati ad Auto e Moto d’Epoca 2016

Maserati espone a Padova passato e presente, grazie a storici modelli come la Birdcage Tipo 61 e il nuovo suv Levante.

Maserati elettrica, al debutto entro il 2020
Ecologiche

Maserati elettrica, al debutto entro il 2020

Anche Maserati si dice interessata alla propulsione elettrica, tanto da voler lanciare un proprio modello a zero emissioni entro il 2020.