Nuove MINI 2009 al Salone di Ginevra

A Marzo debuttano al Salone di Ginevra i model year 2009 di berlina e Clubman

Nuove MINI 2009 al Salone di Ginevra

di Redazione

04 febbraio 2009

A Marzo debuttano al Salone di Ginevra i model year 2009 di berlina e Clubman

.

Aria di rinnovamento in casa Mini. In occasione del Salone di Ginevra la Casa inglese presenterà in anteprima mondiale nuovi allestimenti e motori, sia per la Clubman che per la versione berlina.

Per quanto riguarda la giardinetta la novità riguarda l’allestimento. Presto infatti la Clubman sarà disponibile anche in versione One, nome che caratterizza la dotazione entry-level dell’intera gamma. Anche il motore da cui sarà spinta è una novità: si tratta di un 1.4 litri da 95 cavalli, che proviene direttamente dal classico 1.6 litri di origine PSA, col quale ha in comune la tecnologia Valvetronic progettata dalla BMW.

Alla base della scelta di sostituire il 1.6 da 95 cavalli c’è l’idea di realizzare un’automobile dai consumi ed emissioni decisamente inferiori. Nonostante il downsizing la Clubman non ha perso brillantezza (lo spunto è di 11,6 secondi per l’accelerazione 0-100 km/h) e consente di fermare il livello di emissioni di CO2 a 130 g/km, risultato raggiunto grazie anche all’adozione del sistema Auto Start/Stop e di quello del recupero dell’energia frenante.

Anche la Mini berlina potrà usufruire di un nuovo motore. Si parla sempre di un 1.4 litri, ma dotato stavolta di 75 cavalli. L’idea di fondo è la stessa della Clubman One, cioè contenere emissioni e consumi, proponendo una versione che, oltre ad essere apprezzata per un prezzo di listino più contenuto, rispetti maggiormente l’ambiente e soddisfi le norme sulle emissioni imposte dall’Unione Europea.

Questa motorizzazione però denota un notevole ribasso delle prestazioni (i tempi per lo 0-100 km/h salgono a 13,2 secondi), dato insignificante per chi apprezza soprattutto la linea della piccola Mini, ma che potrà forse fa sorgere alcuni dubbi a chi bada anche al piacere di guida. Buono invece il dato sull’emissione di CO2: soli 128 g/km.

Concludono questo rinnovamento alcuni piccoli ritocchi estetici e nuove colorazioni, atti più che altro a distinguere queste nuove versioni da quelle precedenti, e la possibilità di inserire come optional, su entrambe le carrozzerie, un nuovo cambio automatico a 6 rapporti. Prezzi e dotazioni saranno decisi entro febbraio.