Lamborghini Urus: confermato l’arrivo nel 2017

Sebbene fosse una formalità, l’annuncio ufficiale della Lamborghini Urus è arrivato durante i festeggiamenti per i 50 anni del marchio.

Lamborghini Urus: confermato l'arrivo nel 2017

Tutto su: Lamborghini

di Giuseppe Cutrone

13 maggio 2013

Sebbene fosse una formalità, l’annuncio ufficiale della Lamborghini Urus è arrivato durante i festeggiamenti per i 50 anni del marchio.

Mancava solo l’ufficialità, ma adesso è arrivata: la Lamborghini Urus si farà e il modello sarà così il primo SUV in assoluto nella cinquantenaria storia del marchio di Sant’Agata Bolognese.

L’occasione per annunciare ufficialmente l’arrivo della Urus è arrivata in occasione dei festeggiamenti per il compleanno della casa italiana, quando il CEO del gruppo, Rupert Stadler, ha rivelato ai partecipanti quello che in realtà era risaputo da tempo seppur in maniera esclusivamente ufficiosa.

>> Leggi le iniziative per i 50 anni di Lamborghini

Con la Urus Lamborghini allargherà la sua gamma introducendo quindi un SUV di lusso, un modello che nelle intenzioni di Volkswagen dovrà assicurare volumi produttivi superiori a quelli delle supercar con cui finora il marchio è stato identificato.

La base della Urus sarà senza dubbio la concept car già vista al Salone di Pechino 2012, dalla quale potrebbero cambiare solamente quei pochi elementi necessari a rendere l’aspetto più in linea con i canoni estetici del mercato, eliminando così alcune soluzioni “scenografiche” ma, probabilmente, poco funzionali, che solitamente caratterizzano i prototipi portati ai saloni.

Non è chiaro se la Lamborghini Urus sfrutterà il motore da 600 cavalli visto sulla concept, né se sarà costruita nello stabilimento emiliano in cui nascono le varie Aventador e sorelle. La produzione, in ogni caso, dovrebbe iniziare tra non meno di quattro anni, nel 2017.