Renault Captur: nuove immagini ufficiali

Renault Captur debutta nel segmento dei SUV compatti con tre motorizzazioni turbo.

Renault Captur: nuove immagini ufficiali

Tutto su: Renault Captur

di Valerio Verdone

08 aprile 2013

Renault Captur debutta nel segmento dei SUV compatti con tre motorizzazioni turbo.

La Renault presenta la Captur, una vettura furba, originale e decisamente accattivante. D’altra parte, il mercato dei SUV compatti è in espansione e i clienti investono sui veicoli a ruote alte, possibilmente di dimensioni contenute, ma con una dotazione che non faccia rimpiangere auto di segmenti superiori. Per questo Renault gioca la carta Captur, contende il piatto ai suoi avversari, che per il momento si chiamano Nissan Juke, Opel Mokka e, in un prossimo futuro, Peugeot 2008, e osserva le reazioni del pubblico.

>> Guarda le immagini ufficiali della Renault Captur

La Renault Captur è un’auto con diverse qualità: ha un design piacevole, sulla falsariga della nuova Clio, poi è straordinariamente colorata, si possono avere 200 combinazioni di tinte all’esterno, dove spicca la scelta del bicolore, e 100 all’interno, e inoltre vanta trovate interessanti. A parte il divano posteriore scorrevole, che comunque consente di variare da 377 litri a 455 litri il vano di carico, in base alle necessità, presenta il rivestimento dei sedili rimovibile e lavabile e un vano davanti al passeggero anteriore che si apre alla stregua di un cassetto. Insomma, l’idea è quella di far vivere l’auto, di personalizzarla, e di utilizzarla in maniera pratica e divertente.

Le dimensioni contenute, appena 412 cm di lunghezza, 177 cm di larghezza e 157 cm di altezza, consentono di districarsi tranquillamente nel traffico; inoltre, l’altezza di 20 cm da terra consente di avere una visibilità superiore rispetto alla Clio da cui deriva, visto che il posto guida è situato più in alto di 10 cm.

Sottopelle troviamo il pianale delle nuova Clio, allungato e allargato, ma pur sempre collaudato, che mette al riparo da sorprese di gioventù, almeno sulla carta. Mentre i motori sono 3, tutti dotati di turbocompressore: si parte dal piccolo 900 TCe da 90 CV, passando per il 1.2 TCe da 120 CV, fino ad arrivare al 1.5 dCi da 90 CV che promette di accontentarsi di 3,6 l di [glossario:gasolio] per 100 km.

Non mancano tutte le dotazioni di sicurezza sia attive che passive, l’aiuto durante le partenze in salita o il controllo dinamico del rollio. Anche sul versante hi-tech la Captur è al passo con i tempi, grazie allo schermo da 7 pollici simile ad un tablet, presente a centro plancia e ai comandi vocali per il sistema d’infotainment.