Chery QQme: originalità cinese

Debutta in Cina la Chery QQme, una originale city car "tondeggiante" su cui il marchio cinese punta molto

Chery QQme

Altre foto »

Plagiatori, copioni, ladri di idee. Basta, i cinesi non lo sono più e se vogliono creare qualcosa di originale riescono a farlo. Con la complicità...degli italiani. E' stata appena lanciata in Cina la Chery QQme, una nuova ed originalissima city car realizzata dal marchio che in Italia è diventato molto conosciuto soprattutto per la partnership con la molisana DR Motor Company.

Ma stavolta Massimo Di Risio non c'entra nulla (anche se forse sta già facendo un pensierino per l'importazione dalle nostre parti...), piuttosto c'entra lo studio torinese Fumia Design (guidato da Enrico Fumia, "matita" di Alfa 164, Alfa GTV, Lancia Y prima serie) che nel 2005 la presentò per la prima volta insieme a Chery al Salone di Shanghai, quando la QQme, allora allo stato di concept, si chiamava Chery S16-WOW.

Realizzata sulla base della QQ, il modello di ingresso in Cina e nel mercato orientale del marchio Chery, la QQme si distingue per il suo insolito design "double face", con un frontale che potrebbe essere...scambiato per il posteriore.

Davvero originale anche la vista laterale, per la scalfatura lungo le portiere che ospita un listello ad effetto satinato che integra gli indicatori di direzione e per il montante aggiuntivo posteriore, che crea un secondo finestrino, mentre la parte del bagagliaio nel suo andamento discendente ricorda soprattutto la nostrana Nissan Micra.

La vivacità delle linee esterne si ritrova anche negli interni, dove vengono riproposti molti degli elementi "ovoidali" del design esteriore, con dei sedili con poggiatesta integrato molto sportiveggianti (chissà se sono anche comodi...).

Orientata ad un pubblico giovane e soprattutto femminile la QQme sarà disponibile in sei colori - Silver Pink, Crystal Violet, Silk Red, Mercury Blue, Lime Yellow e Water Green - e promette spazio per 5 occupanti in 3,74 metri di lunghezza per una carreggiata di circa 1 metro e 60.

La motorizzazione unica è affidata ad un 1.3 litri Acteco da 84 CV, abbinato ad un cambio manuale a 5 rapporti, mentre la dotazione prevede doppio airbag, sensori di retromarcia, ABS ed EBD, tutti equipaggiamenti che fanno sospettare che in qualche modo ne sia stata prevista l'esportazione anche in altri paesi, sebbene Chery non abbia ancora dichiarato nulla al riguardo.

Se vuoi aggiornamenti su CHERY QQME: ORIGINALITÀ CINESE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Vedi anche

Volvo XC60: primi teaser e novità per la sicurezza attiva

Volvo XC60: primi teaser e novità per la sicurezza attiva

Al Salone di Ginevra la seconda serie del Suv XC60: Volvo punta sullo stile più vicino a XC90, sull’assistenza alla guida e sulla protezione a bordo.

Nuova Ford Fiesta ST, 200 CV per divertirsi

Nuova Ford Fiesta ST, 200 CV per divertirsi

La nuova generazione della Fiesta ST sfrutterà un piccolo 3 cilindri Ecoboost da 200 CV dotato di varie modalità di settaggio.

Chevrolet Camaro: con il kit 1LE diventa un animale da track day

Chevrolet Camaro: con il kit 1LE diventa un animale da track day

Aerodinamica rivista e corretta, assetto specifico, attenzione ai pesi. E fa della ZL1 la Camaro di serie più veloce mai prodotta.