Land Rover: allo studio un mini crossover?

La gamma del marchio inglese potrebbe allargarsi nel prossimo futuro con il debutto di un crossover in grado di contrastare la Mini Countryman.

Land Rover: allo studio un mini crossover?

Tutto su: Land Rover

di Francesco Donnici

12 marzo 2013

La gamma del marchio inglese potrebbe allargarsi nel prossimo futuro con il debutto di un crossover in grado di contrastare la Mini Countryman.

Land Rover, Costruttore di fuoristrada e SUV di lusso per eccellenza, potrebbe sviluppare nel prossimo futuro un crossover di piccole dimensioni per poter contrastare modelli di successo come la Mini Countryman, la Nissan Juke e i numerosi mini-SUV che stanno spopolando sul mercato negli ultimi tempi.

L’inedito modello firmato dalla Casa britannica si piazzerebbe quindi, per prezzo e dimensioni, al di sotto dell’attuale Freelander diventando così il modello entry-level del gruppo, capace di attrarre una clientela di età più giovane. Per quanto riguarda la parte meccanica, il futuro crossover compatto del Costruttore britannico potrebbe condividere alcuni propulsori sviluppati con la Casa indiana Tata, proprietaria del brand anglosassone. Secondo indiscrezioni infatti, allo studio ci sarebbe una nuova unità 2.0 litri, in grado di offrire buone prestazioni e consumi ridotti.

John Edwards, Global Brand Director di Land Rover, in un intervista alla stampa internazionale ha dichiarato che: “Stiamo studiando le opportunità e i vantaggi di un inedito crossover di dimensioni compatte, per il marchio inglese che ha intenzione di espandersi in altri segmenti“. Alla domanda se il nuovo modello sarebbe stato prodotto in India per i mercati emergenti, Edwards ha immediatamente respinto questa ipotesi, affermando che un eventuale mini SUV Land Rover sarà disponibile per il mercato globale.