Mini: tre novità per il Salone di Ginevra 2013

Mini Clubman Bond Street, Mini Hyde Park, Mini John Cooper Works Paceman: l'elegante, la "stilosa", la sportiva.

Mini Clubman Bond Street

Altre foto »

Per il prossimo Salone di Ginevra, in programma dal 7 al 17 marzo, Mini si fa in tre. Come le proposte che il marchio di Oxford presenterà in anteprima alla kermesse. Si tratta di Mini Clubman Bond Street, Mini Hyde Park e John Cooper Works Paceman. Tre differenti interpretazioni della compatta premium del Gruppo BMW - stile, estrosità, sportività - pronte ad ampliare la già vasta gamma di proposte Mini in listino.                        

Mini Clubman Bond Street

Pronta al debutto a partire da marzo - dunque all'indomani del Salone di Ginevra - Mini Clubman Bond Street si caratterizza, spiegano i tecnici del Centro Stile di Oxford, per una ricerca ancora più accurata nelle soluzioni stilistiche di pregio. Da segnalare, a questo proposito, i cerchi in lega da 17" Twin Spoke Black, la verniciatura esterna in tinta Midnight Black metallizzata con elementi a contrasto in Cool Champagne; all'interno, sedili di forma sportiva disegnati appositamente per questa versione e realizzati in pelle pregiata intinta nera e carbonio, modanature Cool Champagne e plancia portastrumenti in pelle.

Fra gli accessori di serie, Mini Clubman Bond Street offre la Chrome Line al corpo vettura e all'abitacolo, nonché gli esclusivi battitacco impreziositi dall'identificazione "Bond Street".

>> Guarda le immagini ufficiali di Mini Clubman Bond Street  

Mini Clubman Bond Street viene declinata con quattro motorizzazioni, a seconda dei mercati. Più nel dettaglio, l'offerta comprende Mini Clubman 122 CV e MINI Cooper S Clubman 184 CV (benzina), e Mini Cooper D Clubman 112 CV e Mini Cooper SD Clubman 143 CV (turbodiesel). Per tutte le versioni, il cambio manuale a 6 rapporti è di serie: a richiesta è disponibile l'automatico a 6 rapporti.

Mini Hyde Park

Per questa interpretazione, che si aggiunge a Green Park e Bond Street nella "dedica" MINI ai luoghi più caratteristici di Londra, gli stilisti di Oxford hanno scelto uno stile che abbina eleganza e raffinatezza: tinta carrozzeria in Pepper White e Cool Champagne a contrasto per gusci specchi retrovisori e tetto, strisce longitudinali sul cofano motore e fiancate (a bordini neri), indicatori di direzione laterali trasparenti, rifiniture abitacolo in tinta Pepper White; ampia varietà di personalizzazioni disponibili per le rifiniture interne. Le motorizzazioni saranno le stesse di Mini Clubman Bond Street.

Mini John Cooper Works Paceman

Presentata al pubblico per la prima volta all'ultimo Salone di Detroit, Mini John Cooper Works Paceman rappresenta, fra le novità del marchio che vedremo a Ginevra, la declinazione più sportiva.  Sotto il cofano, Mini John Cooper Works Paceman viene infatti equipaggiata con il performante 1.6 turbo TwinScroll a iniezione diretta e fasatura variabile delle valvole (sistema derivato dalla tecnologia Valvetronic di BMW) da 218 CV e 280 Nm di coppia, abbinato al cambio manuale a 6 rapporti (a richiesta è possibile ottenere l'automatico a 6 rapporti) e alla trazione integrale All4, che sfrutta un differenziale centrale elettromagnetico per la distribuzione della coppia motrice fra l'avantreno e il retrotreno, integrata nella centralina di controllo del sistema DSC.

La potenza viene trasferita a terra da un set di cerchi in lega da 18", e gestita attraverso un assetto più sportivo e ribassato oltre che da un esclusivo kit aerodinamico al corpo vettura, che comprende un sottile spoiler anteriore, "minigonne" laterali, spoiler posteriore. Di alto livello le prestazioni: velocità massima 226 km/h, 0 - 100 km/h in 6,9 secondi.

Queste caratteristiche prettamente sportive si riflettono in una connotazione stilistica esclusiva: dalla tinta carrozzeria in Chili Red (ma sono disponibili altre 8 varianti di tinta al corpo vettura) alla disposizione interna a 4 sedili separati, modanature interne in Piano Black, volante sportivo, tachimetro con fondoscala a 260 km/h, cuciture decorative in tinta rossa a contrasto, sedili avvolgenti rivestiti in stoffa Diagonal Track John Cooper Works Carbon Black.

Se vuoi aggiornamenti su MINI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 21 febbraio 2013

Altro su MINI

Mini celebra 3 milioni di esemplari venduti
Mercato

Mini celebra 3 milioni di esemplari venduti

Ad Oxford si celebra la Mini 3.000.000: è una Clubman John Cooper Works; dal 2001, la capacità produttiva è salita a 1.000 unità al giorno.

Mini Countryman Premiere Edition
Anteprime

Mini Countryman Premiere Edition

Disponibile prima del lancio con un ricco equipaggiamento

Mini John Cooper Works Rally: pronta per la Dakar 2017
Motorsport

Mini John Cooper Works Rally: pronta per la Dakar 2017

Allestita sull'attuale Countryman, l'annunciata concorrente per Peugeot 208 DKR e Toyota Hilux sviluppa 340 CV dal Bmw 3.0 turbodiesel sei cilindri.