Nuova Toyota RAV4 2013: il debutto in Europa

La quarta generazione di Toyota RAV 4 è pronta per affermarsi nuovamente sul mercato europeo. Tre motorizzazioni, due o quattro ruote motrici.

Nuova Toyota RAV4 2013: il debutto in Europa

Tutto su: Toyota RAV4

di Luca Gastaldi

19 febbraio 2013

La quarta generazione di Toyota RAV 4 è pronta per affermarsi nuovamente sul mercato europeo. Tre motorizzazioni, due o quattro ruote motrici.

Toyota è tra le case costruttrici che hanno contribuito allo sviluppo dei SUV compatti grazie al lancio della RAV4 nel lontano 1994. Il nome sta per “Recreational Active Vehicle 4 ruote motrici” e in poco più di tre metri e mezzo la tre porte giapponese ha racchiuso una vettura tuttofare ideale per la città come per gli ambienti suburbani.

Dal 1994 ad oggi e nelle sue tre generazioni, Toyota RAV 4 è stato venduto in oltre 150 Paesi nel mondo in 4,5 milioni di esemplari. Più di un milione di questi hanno raggiunto il mercato europeo, dove sta per arrivare la quarta generazione del modello. La Toyota RAV 4 rappresenta l’evoluzione della specie secondo i gusti e le tendenze di un mercato completamente cambiato rispetto a 18 anni fa. Più lungo, più largo ma più basso del precedente, il nuovo RAV 4 si presenta con una linea completamente rinnovata che vuole evidenziare le doti di maggiore abitabilità e dinamismo.

>> Guarda le immagini ufficiali della Toyota RAV4 2013

Lo stile segue i dettami della moderna linea Toyota definita Under Priority: pulita, essenziale e senza tanti fronzoli. Il frontale è molto di impatto, molto massiccio e imponente. Un bordo di resina nera, che parte proprio da frontale, protegge tutta la parte inferiore della carrozzeria. La linea di cintura è molto alta, la vetratura laterale va assottigliandosi sempre più nella parte posteriore dove spiccano grossi montanti dai quali sporge uno spoiler molto vistoso. Dal portellone posteriore è invece scomparsa la ruota di scorta “a vista”.

RAV4 è tutta nuova anche all’interno. C’è più spazio nell’abitacolo, e le finiture sono migliorate. La plancia, per buona parte rivestita in pelle, si sviluppa in orizzontale per dare maggiore sensazione di larghezza. I montanti sono stati riposizionati per migliorare la visibilità da parte del guidatore. Allungata di passo e di carrozzeria, va da sé che la nuova RAV4 possa offrire più spazio per occupanti e per i bagagli. Il divano posteriore si può abbattere in due parti, 60:40, e gli schienali sono regolabili in modo indipendente. Il vano di carico ha la capacità di 547 litri. L’accesso al bagagliaio è stato migliorato ampliando l’apertura del portellone: la nuova “finestra” misura 1335 mm di larghezza.

Venendo alle motorizzazioni, sul nostro mercato RAV4 sarà disponibile con il 2 litri diesel da 124 CV, una seconda motorizzazione a gasolio da 2,2 litri D-4D e 150 CV, e il benzina 2 litri da 151 CV. Le emissioni di CO2 sono diminuite, in media, del 12%. In particolare, il 2.0 diesel abbinato alle due ruote motrici e allo start & stop emette 127 g di CO2 al km.
Tra i sistemi di aiuto alla guida, RAV4 dispone dell’Integrated Dynamic Drive Systemun, sistema di gestione che coordina il Dynamic Torque Control 4WD, il Vehicle Stability Control e l’Electric Power Steering. La ripartizione della coppia motrice può variare dal 100:0 al 50:50, con le sole ruote anteriori motrici attivate in situazioni di normalità.