Peugeot 208 e Citroen C3 ad aria compressa a Ginevra 2013

Al Salone di Ginevra, PSA porterà in anteprima le concept Citroen C3 e Peugeot 208 Hybrid Air: al posto del modulo elettrico c'è l'aria compressa.

Citroen C3 2012

Altre foto »

Un sistema di recupero dell'energia, un accumulatore e un compressore. Et voilà: l'annunciata "scossa elettrica" (finora piuttosto... a basso voltaggio, visti i volumi di vendita) è affiancata da un sistema che, di suo, sfrutta l'elettricità in maniera marginale, ma non per l'alimentazione del motore: si tratta dell'aria compressa.

Non una novità in senso assoluto (numerosi prototipi si sono susseguiti negli ultimi decenni); ma una primizia in senso tecnologico, per la soluzione scelta in questo caso; e per la volontà di portarla al debutto commerciale nel 2016.

E' così che PSA - Peugeot Citroen prepara la "rivoluzione eco friendly". O meglio: la arricchisce, visto che il Gruppo francese ha già lanciato, in collaborazione con Mitsubishi, la propria citycar a zero emissioni; e, con il sistema Hybrid4, alimenta a Diesel - elettrico Citroen DS5 e Peugeot 3008.

In questo caso, possiamo parlare di una novità nel panorama delle vetture ad alimentazione ibrida. E sì, perché la tecnologia che PSA presenterà al prossimo Salone di Ginevra , sfrutta sì la doppia alimentazione. Ma a fianco del motore termico, e al posto dell'unità elettrica, sarà collocato un sistema ad aria compressa.

C3 e 208 ad aria compressa su strada nel 2016

Lo hanno annunciato, a sorpresa, in queste ore, i vertici PSA: a Ginevra saranno presentate in assoluta anteprima due concept. Entrambe avranno in comune lo stesso sistema di alimentazione, e per entrambe l'obiettivo è di portarle al debutto in listino nel 2016.

Si tratta della Citroen C3 Hybrid Air e della Peugeot 208 Hybrid Air. I due prototipi, svelati - seppure "a grandi linee" - al Centro ADN (Automotive Design Network) di Vélizy, dove un'équipe di tecnici e ingegneri PSA hanno operato in gran segreto negli ultimi due anni, animeranno - è il caso di dirlo, data l'interessante novità - lo stand Peugeot Citroen a Ginevra.

La scelta di C3 e 208 è facilmente comprensibile: si tratta di due vetture di segmento B, settore di compatte da città fra i preferiti dagli automobilisti europei e in grado di offrire un adeguato comfort non solo per gli spostamenti urbani, ma anche nei tragitti a breve - medio raggio, dunque appetibili per un'alimentazione "rivoluzionaria". In più, sfruttano la medesima piattaforma.

>> Guarda la gallery di Citroen C3 e Peugeot 208 Hybrid Air

Tre cilindri e un compressore

Il sistema ideato per C3 e 208 Hybrid Air è, in estrema sintesi, piuttosto simile a un dispositivo ibrido. I modelli scelti come apripista della tecnologia ibrida ad aria compressa sono i nuovi 3 cilindri 1.2 VTi da 82 CV, abbinati qui a una trasmissione epicicloidale.

Per queste unità termiche, il dispositivo di recupero dell'energia cinetica durante le fasi di frenata viene impiegato per la carica di un accumulatore; quest'ultimo, a sua volta, alimenta un compressore per la ricarica del serbatoio dell'aria compressa, collocato all'interno del pianale, in prossimità del retrotreno e parallelamente all'impianto di scarico: una soluzione simile a quella impiegata per le batterie nelle ibride benzina - elettrico e nelle auto 100% elettriche.

Termica, ibrida o ad aria: come si vuole

Anche le differenti modalità di alimentazione, indicano i tecnici PSA, sono simili a quelle comunemente impiegate per l'alimentazione ibrida termico - elettrico, con alcuni vantaggi pratici: minore costo rispetto all'ibrido elettrico (non ci sono le batterie al litio), non si presentano le necessità di smaltimento degli accumulatori, peso e volume del propulsore sono inferiori.

Citroen C3 Hybrid Air e Peugeot 208 Hybrid Air potranno funzionare unicamente con il 1.2 VTi 82, o grazie all'aria compressa (seppure soltanto in città e fino a una certa velocità: i tecnici PSA indicano sui 70 km/h); oppure con entrambe le soluzioni, nel caso che le condizioni di marcia necessitino di maggiore potenza, tanto da consentire - secondo le prime indicazioni - un consumo a ciclo medio di circa 3 litri di carburante per 100 km.

Se vuoi aggiornamenti su PEUGEOT 208 E CITROEN C3 AD ARIA COMPRESSA A GINEVRA 2013 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 24 gennaio 2013

Vedi anche

Nuova Suzuki Swift, anteprima europea al Salone di Ginevra 2017

Nuova Suzuki Swift, anteprima europea al Salone di Ginevra 2017

La Casa di Hamamatsu parteciperà alla kermesse svizzera con l’anteprima europea della nuova Suzuki Swift.

Mercedes: Classe E Cabrio e le altre novità per Ginevra

Mercedes: Classe E Cabrio e le altre novità per Ginevra

Si completa la rinnovata gamma Classe E; e inoltre GLA restyling, concept Classe X, E63 Amg wagon, Maybach G650 Landaulet e numerose serie speciali.

Citroen: ecco le novità per il Salone di Ginevra

Citroen: ecco le novità per il Salone di Ginevra

Il Double Chevron anticipa le novità per Ginevra: C-Aircross Concept, SpaceTourer 4X4 Ë Concept, C3 WRC e C4 Grand Picasso a guida autonoma.