Alfa Romeo Duetto: firmata la partnership con Mazda

Dall’accordo firmato tra i due Costruttori nascerà la futura spider a trazione posteriore della Casa del biscione.

Pininfarina 2uettottanta al Salone di Ginevra 2010

Altre foto »

Lo scorso maggio, Alfa Romeo e Mazda  avevano firmato una lettera d'intenti per la futura realizzazione di una nuova spider firmata dalla Casa del biscione, da  tutti considerata l'erede spirituale dell'intramontabile Duetto. Oggi, tramite un comunicato ufficiale, Alfa Romeo ha annunciato l'accordo definitivo che sancisce la nascita  della partnership con il Costruttore nipponico, da cui nascerà l'attesa scoperta a due posti, realizzata sulla base dell'attuale Mazda Mx-5.

>> Guarda le immagini ufficiali della Pininfarina 2ueottanta

La futura "Duetto" sarà realizzata nello stabilimento Mazda di Hiroshima, in Giappone, dove viene assemblata anche la  MX-5 ed avrà quelle caratteristiche sportive come la trazione posteriore, il passo corto e i due posti secchi  che hanno fatto innamorare della storica spider Alfa, milioni di appassionati in tutto il mondo.

Prodotta in quattro serie, dal 1966 al 1993, l'Alfa Romeo Duetto fu il modello più longevo nella storia della casa del biscione, inoltre il suo successo divenne quasi planetario con l'uscita del Film "Il Laureato" (1967), dove la scoperta milanese era co-protagonista insieme agli attori Anne Bancroft e Dustin Hoffman.

Rispetto alla Mx-5, la futura spider firmata Alfa si distinguerà per il design tipicamente italiano e per i potenti motori e allo stesso tempo offrirà una serie di contenuti altamente tecnologici. Il nuovo modello nascerà nel 2015 ed avrà il difficile compito di contribuire agli ambiziosi obiettivi del brand fissati per il 2016, seguendo la collaudata ricetta della Fiat 500, ovvero quella di proporre un'interpretazione  in chiave moderna di un modello del passato di incredibile successo. La scelta di affidarsi ad un costruttore come Mazda non deve far storcere il naso ai puristi, perché il Costruttore nipponico, oltre ad essere un brand affidabile e di indubbia qualità, con la MX-5 ha il merito di aver prodotto la roadster più venduta al mondo.

L'intensione di lanciare una erede della Duetto aleggiava in Casa Alfa Romeo già da alcuni anni: nel 2010, Pininfarina aveva presentato un interessante esercizio di stile battezzato 2uettottanta e realizzato per omaggiare la mitica spider e allo stesso tempo l'ottantesimo compleanno del carrozziere italiano. L'Alfa Romeo 2ueottanta era stata abbinata ad una meccanica moderna caratterizzata dall'utilizzo del potente e compatto propulsore 1750 litri turbo da 200 CV, scaricati sulla trazione posteriore tramite un cambio manuale a sei marce,  una soluzione che potrebbe trovare facilmente riscontro anche sulla versione di serie della futura spider targata Alfa.

Se vuoi aggiornamenti su ALFA ROMEO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 18 gennaio 2013

Altro su Alfa Romeo

Alfa Romeo Stelvio: primo contatto con il SUV del Biscione
Ultimi arrivi

Alfa Romeo Stelvio: primo contatto con il SUV del Biscione

L’Alfa Romeo Stelvio arriva sul mercato italiano con prezzi che partono da 50.800 euro e motori con potenze che raggiungono i 280 CV.

Alfa Romeo Giulia Sportwagon: cancellata la produzione
Mercato

Alfa Romeo Giulia Sportwagon: cancellata la produzione

I dirigenti Alfa hanno bocciato la Giulia Sportwagon, che quindi non arriverà mai sul mercato. Il marchio punta sul nuovo SUV Stelvio.

Fca: la piattaforma Giorgio anche per Jeep, Dodge e Maserati?
Anteprime

Fca: la piattaforma Giorgio anche per Jeep, Dodge e Maserati?

Fonti Web rivelano che Fca, per compensare i costi di rilancio Alfa Romeo, potrebbe far adottare il nuovo pianale da un’ampia gamma di modelli.