Audi RS7 Sportback al Salone di Detroit 2013

Con il potente V8 TFSI da 560 CV, la RS7 Sportback sfonda il muro dei 300 km/h e brucia lo scatto da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi.

Audi RS7 Sportback

Altre foto »

Presentata nelle ultime ore in occasione del Salone di Detroit 2012 (14-27 gennaio), la nuova Audi RS7  Sportback ridefinisce il concetto di supercar, grazie all'utilizzo di un potente propulsore V8 TFSI  4.0 litri da 560 CV (lo stesso utilizzato sulla nuova Audi RS6) montato sotto il cofano di un'affascinante coupé-quattro porte, in grado di regalare prestazioni superlative o  il massimo comfort ai suoi fortunati occupanti.

>> Guarda le immagini ufficiali della Audi RS7 Sportback

Sarà il suo design poco convenzionale sapientemente mescolato ai dettagli dal gusto "racing" tipici delle Audi RS (RennSport), ma la nuova Audi RS7 Sportback colpisce al primo sguardo, ammaliando e contemporaneamente incutendo un timore reverenziale a chi la osserva. Se le appendici aerodinamiche particolarmente pronunciate lasciano trapelare le velleità corsaiole della vettura, i dati dichiarati dal costruttore sulle incredibili performance di cui è capace la RS7 tolgono qualsiasi dubbio. La berlina-coupé del Costruttore teutonico, grazie ai suoi 560 CV erogati dal poderoso V8 e scaricati sulla trazione integrale Quattro, promette di bruciare lo scatto da 0 a 100 km/h in appena 3,9 secondi, mentre la velocità massima è autolimitata a 250 km/h. Gli amanti dei cordoli non devono però preoccuparsi, scegliendo il pacchetto Dynamic il limitatore concede di raggiungere i 280 km/h, mentre optando per il kit Dynamic Plus si sfiorano addirittura i 305 km/h.

Anche se non sarà la principale preoccupazione dei suoi futuri acquirenti, la Casa tedesca dichiara dei consumi estremamente contenuti per la per la RS7, pari a 9,8 litri/100 km e come se non bastasse, tramite un apposito comando è possibile disattivare la metà dei cilindri del potente V8 TFSI, in modo da ottimizzare ulteriormente consumi ed emissioni inquinanti. Le enormi prestazioni vengono gestite da un impianto frenante di alto livello, caratterizzato da dischi freno da 390 millimetri, anche se a richiesta è possibile scegliere dischi in fibra di carbonio  da ben 420 mmabbinati a pinze in ceramica di colore grigio antracite. 

 L'aggressività degli esterni viene ripresa nell'abitacolo, letteralmente affogato da rivestimenti in pelle ed inserti in carbonio. Tra i dettagli che distinguono l'abitacolo della RS7 segnaliamo lo splendido volante a tre razze dalla circonferenza ridotta e dal fondo piatto ed i sedili profilati con poggiatesta integrati realizzati dalla Recaro.

 

Se vuoi aggiornamenti su AUDI RS7 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 15 gennaio 2013

Altro su Audi RS7

Audi RS7 Sportback "Robby": test di guida autonoma in Spagna
Tecnica

Audi RS7 Sportback "Robby": test di guida autonoma in Spagna

La RS7 "Robby" a guida autonoma "Piloted Driving" provata al Parcmotor Racetrack di Barcellona. La tecnologia sarà installata sulla prossima A8.

Audi RS7: la guida autonoma è ancora più veloce
Tecnica

Audi RS7: la guida autonoma è ancora più veloce

Il prototipo dotato di guida autonoma della Casa tedesca è stato affinato e alleggerito per offrire prestazioni ancora più entusiasmanti.

Audi RS7 a guida autonoma, in pista a 240 km/h
Tecnica

Audi RS7 a guida autonoma, in pista a 240 km/h

Una speciale Audi RS7 dotata di guida automatica ha percorso un giro sulla pista di Hockenheim senza l’ausilio di un pilota, toccando i 240 km/h.