Audi R8 e-Tron: rimandata la produzione

La sportiva elettrica firmata Audi è stata accantonata perché il mercato non è stato considerato maturo per questo genere di vetture.

Audi R8 e-Tron: rimandata la produzione

di Francesco Donnici

07 gennaio 2013

La sportiva elettrica firmata Audi è stata accantonata perché il mercato non è stato considerato maturo per questo genere di vetture.

Il sogno di una vettura dotata di trazione elettrica capace di alte prestazioni resterà per il Costruttore Audi, almeno per il momento, un sogno nel cassetto. I vertici della Casa dei quattro anelli hanno infatti confermato il congelamento della futuristica Audi e-tron, prototipo elettrico derivato dalla R8.

>> Guarda le immagini ufficiali dell’Audi e-tron

L’arrivo della e-tron negli showroom Audi era originariamente previsto per lo scorso anno, ma i dubbi su un possibile flop commerciale hanno “retrocesso” la futuristica sportiva elettrica ad un semplice esercizio tecnico che verrà utilizzato per sviluppare la tecnologia delle future elettriche firmate dall’azienda tedesca. Secondo le dichiarazioni di un portavoce Audi, i vertici del Costruttore tedesco hanno accantonato il progetto e-tron perché “preoccupati per la limitata diffusione sui mercati internazionali delle sportive 100% elettriche”. Secondo i manager Audi infatti, la clientela non è ancora matura per una sportiva elettrica così sofisticata. Quando la tecnologia di queste futuristiche automobili si sarà sviluppata e diffusa ulteriormente, potrebbero crearsi le condizioni per riprendere seriamente in considerazione un eventuale futuro commerciale per la e-tron.

>> Guarda le immagini ufficiali dell’Audi e-tron al Nurburgring

Rispetto alla vettura da cui deriva, la e-tron è leggermente più piccola, utilizza una carrozzeria realizzata con pannelli di fibra sintetica rinforzata, abbinati ad un leggerissimo telaio in alluminio e carbonio. Sotto le forme sinuose della e-tron battono quattro propulsori elettrici asincroni posizionati sui mozzi delle ruote, capaci di sviluppare una potenza complessiva di 313 CV. Grazie a questo schema, la sportiva elettrica della Casa di Ingolstadt scarica l’abbondante potenza e l’incredibile coppia massima di 4500 Nm su tutti e quattro i pneumatici, realizzando così una trazione integrale.

Grazie alle sue doti meccaniche ed a un peso contenuto entro i 1600 kg, la e-tron promette performance da sportiva pura: l’accelerazione da 0 a 100 km/h viene bruciata in soli 4,8 secondi, mentre per passare  da 60 a 120 km/h si impiegano appena 4,1 secondi. Nella zona posteriore della vettura, dove sulla R8 tradizionale viene posizionato il propulsore, troviamo il pesante pacco di batterie a litio (470 kg), capace di sviluppare una potenza pari a 53 kWh e di offrire un’autonomia di circa 248 km. La lunga autonomia delle batterie è stata ottenuta grazie ad alcuni accorgimenti capaci di ottimizzare al massimo il risparmio energetico, come ad esempio l’assenza dei fendinebbia (sostituiti da fari attivi capaci di modulare il fascio luminoso), l’utilizzo di una pompa di calore per riscaldare l’abitacolo, o ancora la sostituzione dell’impianto frenante idraulico con un sistema frenante elettrico denominato brake-by-wire.