Bentley Continental GT Speed Convertible al NAIAS 2013

In occasione dell’imminente kermesse americana, la Casa inglese presenterà la convertibile quattro posti più veloce al mondo.

Bentley Continental GT Speed Convertible al NAIAS 2013

di Francesco Donnici

02 gennaio 2013

In occasione dell’imminente kermesse americana, la Casa inglese presenterà la convertibile quattro posti più veloce al mondo.

Tutto il fascino e la sportività del nobile marchio Bentley sono racchiusi nella nuova Continental GT Speed Convertible che verrà presentata il prossimo 14 gennaio, in occasione del Salone di Detroit 2013. Le premesse dell’ultima sportiva del Costruttore anglosassone sono a dir poco entusiasmanti: la Casa di Crewe afferma infatti che si tratta della scoperta a quattro posti più veloce del mondo, grazie ai suoi 325 km/h di velocità massima dichiarata.

>> Guarda le immagini ufficiali della Bentley Continental GT Speed Convertible

Motore W12 biturbo da 625 CV

Non è difficile credere a questa affermazione, se si considerano le incredibili doti del poderoso propulsore che equipaggia la GT Speed: il W12 6.0 litri dotato di due turbocompressori è stato infatti portato fino a quota 625 CV, mentre i consumi dichiarati sono scesi addirittura del 15% rispetto alla generazione che sostituisce. Questa particolare unità sfrutta una sofisticata centralina di gestione del motore – chiamata ME17 – che permette di effettuare 180 milioni di calcoli al secondo, in modo da ottimizzare le doti di erogazione del propulsore, gestendo al meglio i due turbocompressori e la coppia motrice.

325 km/h di velocità massima

Grazie alle doti di questo motore, la convertibile inglese brucia lo scatto da 0 a 100 Km/h in soli 4,4 secondi, quella da 0 a 160 Km/h richiede appena 9,7 secondi, mentre come avevamo accennato in precedenza, la velocità massima risulta di ben 325 Km/h. L’abbondante coppia di 800 Nm è disponibile già a partire da 2.000 giri/min, offrendo una fruibilità e un piacere di guida superlativo in ogni momento. L’enorme potenza e l’abbondante coppia massima vengono scaricati sulla trazione integrale tramite il cambio sequenziale Quickshift, dotato di otto rapporti ravvicinati, mentre il sistema di recupero dell’energia in frenata permette di ottimizzare consumi ed emissioni inquinanti. A fare da contorno al potente W12 troviamo un’handling di prim’ordine, ottenuto grazie ad un telaio estremamente rigido ed a un assetto ribassato di ben 10 mm rispetto alla Continental GT da 575 CV.

Lusso e sportività tipicamente inglesi

Le prestazioni da sportiva di razza si accompagnano ad un’estetica rivista in chiave “racing”. Rispetto alle altre Continental, la GT Speed si caratterizza per la nuova griglia a nido d’ape, le inedite prese d’aria posizionate sui paraurti e per gli enormi cerchi in lega “Speed” da 21 pollici. Se gli esterni sono aggressivi, ma al tempo stesso eleganti, l’abitacolo della vettura è un vero tripudio di lusso ed opulenza. L’ambiente interno realizzato in modo artigianale da mani esperte offre un rivestimento in pelle trapuntata, abbinata a particolari pannelli con finitura in alluminio fiorettato di colore scuro, dedicato agli inserti di plancia e pannelli porta e che ben si abbinano alle cromature dedicate al radiatore e al paraurti. Come per ogni Bentley, il livello di personalizzazione risulta ai massimi livelli e permette alla fortunata clientela di optare – al posto della finiture d’alluminio – per una vasta scelta di pregiate e rare radiche o per la fibra di carbonio con finitura satinata.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...