Nissan GT-R: la prossima serie sarà ibrida

Per il 2017, con la futura Nissan GT-R, debutterà l'ibrido. Allo studio due soluzioni per rendere ancora più eco friendly la GT simbolo di Nissan.

Nissan GT-R 2013: le immagini ufficiali

Altre foto »

A qualche settimana dal debutto della Nissan GT-R Model Year 2013 per i mercati europei (dove arriverà il prossimo gennaio), nuovi dettagli iniziano ad emergere riguardo alla futura generazione della sportiva di punta di Nissan, i cui primi teaser del corpo vettura indicano una coupé dalle proporzioni simili all'attuale GT-R, ma modificata nel paraurti anteriore e negli ampi codolini passaruota.

Più nel dettaglio, secondo alcune anticipazioni che compaiono in questi giorni sul Web, la futura Nissan GT-R sarà sviluppata per rispondere alle esigenze di mercato che vogliono vetture performanti e, allo stesso tempo, sempre più attente a consumi ed emissioni. In particolare, riguardo a quest'ultima "voce", la GT-R sarà equipaggiata con un sistema ibrido benzina - elettrico, che secondo noi dovrebbe essere simile a quello che viene impiegato per l'alimentazione della Infiniti M35h che abbina un motore a benzina V6 3.5 litri da 306 CV e 350 Nm di coppia ad un propulsore elettrico capace di erogare 68 CV ed una coppia massima di 270 Nm disponibile già a partire da 1.770 giri.

Una seconda soluzione, anch'essa oggetto di studio da parte dei tecnici Nissan, riguarda la possibile modifica del sistema di doppio turbocompressore e l'aggiunta di un motore elettrico all'attuale motorizzazione (3.8 V6 biturbo da 550 CV e 632 Nm di coppia, già modificato per la versione MY 2013 nella risposta del doppio turbo, ottimizzata grazie a una valvola che gestisce la pressione di sovralimentazione ai regimi medio - alti), in modo da conferire ancora più potenza (senza intervenire sulla cilindrata) e autonomia al sistema ibrido.

>> Guarda le immagini ufficiali della nuova Nissan GT-R Model Year 2013

Anche se entrambe le possibilità sono state indicate come "fattibili" dagli ingegneri del marchio giapponese, un aggiornamento tecnologico viene già dato per sicuro: si tratta del montaggio del sistema Start&Stop e della tecnologia elettronica di disattivazione di due cilindri, due dispositivi che equipaggeranno di serie la prossima Nissan GT-R indipendentemente dal tipo di alimentazione che sarà scelto.

Quanto ai tempi di esecuzione del progetto, Nissan conferma che l'attuale serie della GT-R resterà in listino, senza sostanziali aggiornamenti, ancora per un paio d'anni. A questo proposito, il responsabile Engineering di Nissan, Kazutoshi Mizuno, ha reso noto che "La prossima versione sarà presa in carico nel 2017: sarà allora che mostreremo modifiche significative". Questo indica in maniera chiara che non vedremo la futura generazione della GT-R prima di quattro anni.

Se vuoi aggiornamenti su NISSAN GT-R inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 21 dicembre 2012

Altro su Nissan GT-R

Nuova Nissan GT-R Nismo: i prezzi europei
Ultimi arrivi

Nuova Nissan GT-R Nismo: i prezzi europei

Il listino parte da 184.950 euro sui mercati francese e tedesco.

Nissan GT-R Track Edition: nuova serie speciale
Ultimi arrivi

Nissan GT-R Track Edition: nuova serie speciale

In vendita a 118.900 euro, la nuova GT-R Edition si pone a metà fra Premium, Prestige e Black Edition e la ultraperformante Nismo.

Nissan GT-R Nismo 2016, la supercar raggiunge i 600 CV
Anteprime

Nissan GT-R Nismo 2016, la supercar raggiunge i 600 CV

La Casa giapponese rinnova nell’estetica e nella meccanica la Nissan GT-R Nismo, che ora raggiunge i 600 CV.