Milan Abarth: solo 7 esemplari sportivissimi

Con una potenza di 1.700 CV per 1.100 kg l’esclusiva supercar austriaca fa impallidire la Veyron.

Milan Abarth: solo 7 esemplari sportivissimi

Tutto su: Abarth

di Valerio Verdone

18 dicembre 2012

Con una potenza di 1.700 CV per 1.100 kg l’esclusiva supercar austriaca fa impallidire la Veyron.

Chi l’ha detto che Abarth costruisce solamente versioni pepate della piccole di Casa Fiat, questo nome altisonante dal glorioso passato nelle competizioni sta per dar vita ad una vettura talmente estrema che farebbe impallidire qualsiasi Veyron. Si tratta della Milan Abarth che da febbraio sarà prodotta in soli 7 esemplari.

Incuriositi? Benissimo, allora sappiate che la potenza andrà dai 700 CV, ai, udite udite, 1.700 CV, roba da dragster, da razzo su quattro ruote, roba da matti. Insomma, mentre tutti i grandi sono alle prese con la supercar più sportiva del mondo, la Abarth tira fuori questo missile che sembra un’auto da gara adattata alla strada, da 1.100 kg, ma per gli esemplari più leggeri si parla di appena 900 kg, con un costo di soli, si fa per dire, 300.000 euro.

>> Guarda le prime immagini della nuova Milan Abarth

Non sappiamo ancora le prestazioni straordinarie che questa vettura potrà generare, né conosciamo il motore o altri dettagli tecnici, ma dalle foto si nota che è stata studiata unicamente per andare il più veloce possibile e per avere una guidabilità estrema. Sembra più un prototipo pronto a scendere in pista a Le Mans piuttosto che un’auto convenzionale, e il grande alettone posteriore non è certo lì per dare un tocco d’eleganza all’insieme.

Anche l’interno è estremamente corsaiolo, con la grande leva del cambio in bella vista e due schermi su cui visualizzare le informazioni più importanti: non c’è spazio per i fronzoli, qui si bada alla leggerezza, alle prestazioni e ci si deve accontentare di un abitacolo spartano tipico delle auto da competizione.