Mini Paceman John Cooper Works

Il compatto SUV-coupé debutta nella sua versione di punta forte di trazione integrale e 218 CV.

Mini Paceman John Cooper Works

di Francesco Donnici

13 dicembre 2012

Il compatto SUV-coupé debutta nella sua versione di punta forte di trazione integrale e 218 CV.

Mini ha diffuso le prime immagini ufficiali relative alla Paceman John Cooper Works, variante “coupé” dell’ormai nota ed apprezzata Mini Countryman,  equipaggiata con il propulsore più prestante appartenente alla gamma.

La pepata versione John Cooper Works va quindi a posizionarsi un gradino al di sopra – per prezzo e prestazioni – alla Cooper S, portando in dote il compatto e potente quattro cilindri turbo da 1.6 litri, capace di erogare 218 CV e 280 Nm di coppia massima – ma è possibile raggiungere i 300 Nm con la funzione overboost – scaricati sulla trazione integrale All4, tramite un classico manuale a sei rapporti (in alternativa si può optare per l’automatico con comandi al volante).

>> Guarda tutte le immagini della Mini Paceman

Secondo i dati rilasciati dal Costruttore, la Mini Paceman John Cooper Works  copre il classico scatto da 0 a 100 km/h in soli 6,9 secondi, raggiunge i 226 km/h di velocità massima (224 km/h con l’automatico), mentre per quanto riguarda i consumi e le emissioni inquinanti i valori nel ciclo misto sono rispettivamente di  7,4 l/100 km e 172 g/km di CO2 (7,9 l/100 km e 184 g/km la versione automatica). Alle prestazioni sportive fa eco un handling di primo livello assicurato dal nuovo assetto ribassato di ben 10 mm e coadiuvato dal sistema DSC dotato della nuova modalità DTC (dynamic Traction Control) che può essere attivato a seconda delle esigenze tramite il tasto Sport, che interviene in modo immediato sull’erogazione del propulsore, sulla sensibilità del servosterzo e sulla risposta della trasmissione automatica.

Come sulle altre versioni John Cooper Works presenti nella gamma Mini, anche la Paceman riceve un allestimento estetico specifico che si distingue per  i paraurti sportivi dotati di apposite feritoie, passaruota allargati che ospitano i grandi cerchi da 18 pollici, due scarichi laterali e spoiler posteriore.  La versione di punta della Paceman  verrà offerta, oltre che con l’accattivante livrea bicolore Chili Red visibile nella galleria fotografica, anche con altre nove tinte abbinabili al tetto in contrasto. Anche l’abitacolo sfoggia nuovi dettagli stilistici appositamente studiati per questa versione: si parte dalle cuciture a vista di colore rosso dedicate al volante sportivo (rivestito in pelle) e alla cuffia della leva del cambio, mentre i sedili sportivi sono rivestiti nella speciale stoffa  Diagonal Track Carbon Black, abbinati a cinture di sicurezza sempre di colore rosso. 

La Mini Paceman John Cooper Works sarà disponibile sui mercati internazionali a partire dal prossimo marzo, mentre per i prezzi di listino bisognerà attendere ancora qualche settimana.