Vygor Opera: solo 150 esemplari

La nuova Vygor Opera sarà il primo RUV, Racing Utility Vehicle.

Vygor Opera: solo 150 esemplari

di Valerio Verdone

06 dicembre 2012

La nuova Vygor Opera sarà il primo RUV, Racing Utility Vehicle.

Avete mai pensato ad un veicolo capace di essere veloce in ogni condizione? Sia su asfalto che su i terreni accidentati? Bene, a realizzare quest’auto che appare come un incrocio tra una sportiva e un fuoristrada ci ha pensato la Vygor, un’azienda tutta italiana nata nel 2011, per costruire vetture esclusivamente artigianali. La prima creatura che vedrà la luce nella factory italica sarà la Opera, che è stata definita il primo RUV: Racing Utility Vehicle.

Dotata di un’importante altezza da terra, con un telaio a traliccio di tubi in acciaio, sospensioni indipendenti a doppio triangolo e una carrozzeria realizzata in avio compositi, ha una meccanica di prim’ordine ed un peso contenuto: si parla di circa 1.500 kg. Spinta da un motore 2 litri turbocompresso con potenze a scelta tra 300 CV e oltre 400 CV, la Opera sfrutta la trazione integrale permanente per muoversi in sicurezza su ogni terreno.

L’auto sarà estremamente personalizzabile, dal pellame interno fino alla grafica della strumentazione e sarà cucita addosso ai 150 proprietari che l’acquisteranno. La lista di prenotazione è aperta, anche se la presentazione ufficiale avverrà in primavera.